Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

Bitcoin Core e Wasabi: la comunità contro il falso positivo
Bitcoin Core e Wasabi: la comunità contro il falso positivo
Blockchain

Bitcoin Core e Wasabi: la comunità contro il falso positivo

By Lorenzo Dalvit - 8 Gen 2020

Chevron down

Bitcoin core è considerata l’implementazione di riferimento per mantenere e far funzionare un nodo Bitcoin, è un software gratuito open-source messo a disposizione dalla comunità di sviluppatori più attiva nell’ecosistema di BTC.

Al suo interno, la parte di codice dedicata all’estrazione (mining) è stata rimossa nel 2013 a causa della comparsa delle ASIC e dello spreco di tempo che avrebbe generato il mantenimento di un software che si adattasse a tutte le necessità di quello specifico ambito. Non esiste un programma ufficiale nel mondo delle blockchain permissionless a cui fare riferimento, bensì software più o meno utilizzati, conosciuti e sicuri.

Bitcoin core è sicuramente tra quelli conosciuti, usati e sicuri, con esso puoi verificare le transazioni sulla blockchain e avere a disposizione un wallet robusto ed efficente.

Wasabi e il codice di Bitcoin Core

Il codice di Bitcoin Core è stato poi utilizzato da Wasabi, un non-custodial wallet dedicato a Bitcoin e incentrato sulla privacy, per permettere agli utenti di eseguire un full node con un semplice click direttamente dal wallet.

Il progetto open-source Wasabi e il suo team sono oggi al centro di una campagna di sensibilizzazione rivolto alla risoluzione di un annoso problema legato al software Bitcoin Core.

Il Problema

Nonostante sia uno dei programmi open-source più controllati e scrupolosamente testati del mondo, viene ancora rilevato come malware da alcuni antivirus che lo etichettano come “Bitcoin miner”, bloccandone l’installazione o segnalandone la pericolosità.

Tale blocco è impostato a causa dell’uso improprio dei software che si camuffano per sfruttare potenza computazionale al fine di estrarre criptovalute con computer di terze parti. Non è questo il caso ed ecco perché la campagna #BitcoinIsSafe e #WasabiIsSafe va sostenuta. Il download di un portafoglio Bitcoin rilevato come pericoloso allontana gli utenti più inesperti e pone barriere all’adozione.

La Soluzione di Wasabi

Il team di Wasabi richiama l’attenzione di tutta la comunità perché si prodighi nel scaricare e installare i due software segnalando il falso positivo agli antivirus che ne bloccano l’installazione.

“E’ triste. Bitcoin Core è segnalato da alcuni antivirus, nonostante sia uno dei più (se non il più) sicuro tra i software open source esistenti”, ha spiegato a The Cryptonomist Adam Ficsor, creatore di Wasabi wallet.

Sulle pagine del sito Wasabi messe a disposizione per la campagna sono presenti anche l’email standard per comunicare il falso positivo, un modulo per trovare i modelli di comunicazione più adatta e i tutorial per la segnalazione diretta dal software antivirus.

Attirare l’attenzione delle aziende che programmano gli antivirus è l’unico modo per rimuovere inutili barriere all’uso domestico di tali strumenti. Per una comunità che punta ad avere una sempre maggior adozione dei full node l’obiettivo è fondamentale.

Avatar
Lorenzo Dalvit

Educatore appassionato di Blockchain, esperto di vendite e marketing, social community manager, direttore artistico, musicista, amante dei paradigmi dirompenti e della vita. Le mie competenze riguardano l'interazione e la connessione umana

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.