Blockchair ora in italiano grazie a The Cryptonomist e Melis
Blockchair ora in italiano grazie a The Cryptonomist e Melis
Blockchain

Blockchair ora in italiano grazie a The Cryptonomist e Melis

By Amelia Tomasicchio - 11 Mag 2020

Chevron down

, gli utenti italiani possono ora utilizzare il sito web anche nella loro lingua madre. 

Blockchair supporta 15 diverse blockchain all’interno del proprio motore di ricerca e di analisi e degli strumenti di sviluppo. 

L’obiettivo di Blockchair è quello di rendere i dati delle blockchain accessibili a tutti, e dopo aver fornito agli studenti una chiave API gratuita attraverso il GitHub Student Developer Pack, ora mira a tradurre il sito web in quante più lingue possibili per facilitare l’accesso a chiunque. La versione italiana del sito web è stata completata con l’aiuto di The Cryptonomist e Melis. 

Blockchair è un motore di ricerca e di analisi utile per cercare, ordinare e filtrare qualsiasi tipo di informazione che viene memorizzata nelle blockchain. Alcuni esempi sono le informazioni sulle transazioni e gli indirizzi, ma anche i dati testuali memorizzati nel campo OP_RETURN delle transazioni. 

Un esempio è questa transazione, dove qualcuno scrive: 

“Questo è ciò che la quarantena mi ha fatto fare XD chi vuole un po’ di GARLIC AIOLI PASTA https://imgur.com/a/dW1e2U2 P.S. Voglio diventare uno chef un giorno loooool”.

Oltre al motore di ricerca e di analisi, Blockchair fornisce anche una vasta gamma di strumenti professionali, come API, Data Dumps e Release Monitor, che vengono utilizzati da scienziati, ricercatori e sviluppatori di wallet, exchange e agenzie di ricerca in tutto il mondo. 

“L’API supporta molti endpoint attraverso i quali è possibile interrogare, ordinare e filtrare i dati della blockchain. L’API viene utilizzata dagli sviluppatori di wallet e exchange multi-valuta, ma anche da ricercatori e scienziati, e spesso funziona come un Infrastructure-As-A-Service (infrastruttura come servizio). Forniamo diversi strumenti per sviluppatori che sono noti per le loro capacità complete”, ha dichiarato Lucas Roorda – Responsabile dello sviluppo commerciale di Blockchair.

La politica sulla privacy di Blockchair è eccezionale nello spazio Blockchain.  L’azienda non raccoglie i dati degli utenti e non tiene traccia degli utenti. Non si integra con terze parti come Google Analytics e le reti pubblicitarie. Tutto è fatto per evitare la fuga di dati degli utenti. Gli utenti di Blockchair non corrono il rischio che i loro dati di ricerca diventino pubblici e ciò elimina il rischio che i criminali informatici ottengano queste informazioni. 

Qual è il prossimo passo per Blockchair? 

Dopo aver lanciato la versione italiana del sito, Blockchair sta ora cercando di collegarsi con gli exchange italiani, i wallet, i media, le agenzie di ricerca e altri che desiderano utilizzare i relativi strumenti, integrarsi con i servizi e indirizzare i propri utenti di lingua italiana verso la versione italiana del sito di ricerca e di analisi. 

 

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.