banner
L’esplosione della popolarità degli NFT solleva questioni legali
L’esplosione della popolarità degli NFT solleva questioni legali
NFT news

L’esplosione della popolarità degli NFT solleva questioni legali

By Guest post - 20 Mar 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Recentemente gli NFT hanno preso d’assalto il mondo. Ognuno dei milioni che sono stati creati e venduti rappresentano i diritti di proprietà di arte digitale, tweet, gif, momenti video e musica.

Hanno dato agli artisti e ai creatori una nuova opportunità di monetizzazione e hanno portato a un’esplosione della creatività. 

Di certo, gli artisti, gli intrattenitori e tutti i tipi di creativi hanno sempre voluto nuovi modi per raggiungere il loro pubblico ed essere compensati, e per questo gli NFT forniscono certamente una soluzione.

Ma mentre la nuova mania degli NFT ha certamente avuto vincitori, e acquirenti felici in quanto sono stati contenti di partecipare alla vendita, ha scatenato molte conversazioni serie intorno alle parti tecniche delle transazioni.

Una delle domande più evidenti e ovvie è: cosa è e in che modo esiste un NFT su una blockchain?

Proprietà

Prima di tutto, è un’attestazione di proprietà che viene presentata sotto forma di dati. Mettere un’immagine reale con pixel su un database richiede dati, e avere enormi volumi di NFT potrebbe alla fine portare a una maggiore necessità di archiviazione, una necessità che può essere soddisfatta con un normale database centralizzato, il che può essere costoso.

Quindi cosa c’entra la blockchain? Se è solo una forma elaborata di una ricevuta, ha davvero un valore materiale?

 Molte persone sostengono che gli NFT sono una “bolla” e si trovano su un castello di carte che potrebbe crollare in qualsiasi momento se le aziende che ospitano questi dati NFT sulla blockchain falliscono, o se l’infrastruttura sottostante viene compromessa.

Per esempio, cosa succede se la blockchain stessa, che contiene l’attestazione che un proprietario ha acquistato un NFT, non viene più mantenuta?  Allora come può essere provata la proprietà?  La proliferazione di progetti che offrono NFT suggerisce che ci sarà molta concorrenza, quindi gli acquirenti dovrebbero stare attenti e transare solo su piattaforme e blockchain che pensano possano durare.

NFT, copyright e questioni legali

In cima ai problemi di infrastruttura, ci sono una miriade di questioni legali che circondano il copyright e la proprietà intellettuale. Come al solito, la regolamentazione e le leggi possono essere lente a mettersi al passo con le tendenze in rapida evoluzione, preparando il terreno per un sacco di discussioni legali e dibattiti sulla natura degli NFT nei mesi e negli anni a venire.

Molte questioni, come ad esempio cosa succede se il lavoro di un artista viene copiato e poi usato e venduto come NFT, dovranno essere chiarite, discusse e risolte, e ci porteranno su strade che non abbiamo ancora del tutto tracciato.

È chiaro che mentre gli NFT rappresentano nuove libertà per molti creatori, ci sono molti punti che devono ancora essere risolti. Sì, è indiscutibile che un NFT può essere immutabilmente memorizzato su una blockchain, ma è un contratto vincolante?  Quali diritti sono stati ceduti durante la transazione?  In tutta la frenesia che c’è stata di recente, queste questioni non sono state risolte.

Finché questi dettagli non saranno chiariti, non c’è alcuna garanzia che il valore di mercato degli NFT aumenterà nel tempo, sebbene per ora, il prezzo è effettivamente quello che il mercato sopporterà.

Autore

Stephanie è un’economista, analista politica e co-fondatrice di Geeq.

Nel corso della sua carriera, ha applicato la tecnologia nelle sue discipline specialistiche. Nel 2001, è stata la prima ad usare il machine learning sui dati delle scienze sociali al National Center for Supercomputing Applications. Più recentemente, ha fatto ricerche sull’uso dei processi di rete distribuita nell’assistenza sanitaria e nella sicurezza dei pazienti nel suo ruolo di docente senior alla Vanderbilt University. Stephanie si è laureata alla Princeton University (A.B.) e alla University of Rochester (M.A., M.S., Ph.D).

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.