HomeNFTMetaverseChainblock inaugura “ART”, la piattaforma italiana degli NFT

Chainblock inaugura “ART”, la piattaforma italiana degli NFT

Chainblock ha annunciato oggi il suo nuovo progetto “ART” dedicato al mercato degli NFT. 

Afferma Federico Pecoraro, CEO dell’azienda:

“Dagli ATM all’arte digitale, Chainblock non è mai scontata”, 

Chainblock ART rappresenta una raccolta di opere di artisti italiani con “l’obiettivo di non far morire l’arte e renderla immutabile grazie alla blockchain”, spiega il comunicato stampa. 

la piattaforma Chainblock ART

La piattaforma consentirà di mostrare le opere e oggetti da collezione in un unico luogo, non solo un’immagine caricata nel cyberspazio, ma Non Fungible Token (NFT). Il risultato è una nuova forma d’arte, che non solo trae valore dall’estetica e dalla scarsità, ma dal valore che detiene letteralmente. 

Spiega Pecoraro:

“Le rappresentazioni sono frutto di molte ore trascorse con i nostri artisti, team di supporto e sviluppo. Siamo pionieri nel mondo delle criptovalute da molti anni, abbiamo voluto aggiungere un altro tassello alla nostra storia, una nuova sfida che senz’altro aprirá un nuovo paradigma”.

Il primo artista a rientrare nel progetto Chainblock ART sarà Ozmo, con cui l’azienda ha voluto costruire una sperimentazione che restituisce valore a qualcosa di non più tangibile, non più visibile, se non un’immagine documentativa. 

La prima presentazione è dell’artista OZMO che sarà Live su Clubhouse, Mercoledì 7 Aprile alle ore 13.00 con The Cryptonomist in una room del suo direttore, Amelia Tomasicchio.

Chi è OZMO? 

Pseudonimo dell’artista italiano Gionata Gesi (n. Pontedera 1975). 

Considerato uno dei pionieri e più importanti esponenti della street art in Italia, artista e urban artist riconosciuto a livello internazionale, il suo lavoro si caratterizza per l’appropriazione e il remix di immagini provenienti da molteplici fonti iconografiche. 

Fumetto, pittura accademica e writing sono i tre ambiti della prima formazione dell’artista, cresciuto a Pisa e poi trasferitosi a Firenze per frequentare dell’Accademia di belle arti. Ozmo disorienta, scuote: le sue opere, la tecnica, la sfrontatezza con le quali tratta i temi che sceglie, sviluppa e interrogano lo sguardo e la mente di chi le guarda. 

Metri e metri di imponenza dialogano con il contesto che le accoglie e lo riscrivono: ovunque vi sia una sua opera, tra musei, spazi dedicati, muri di periferia, palazzi, ci sono la forza e lo splendore di chi riesce a trasferire dentro i propri lavori tutta l’umanità, che conosce e che non conosce.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchiohttps://cryptonomist.ch
Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist, oltre che Italian PR manager per l'exchange Bitget. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e ha pubblicato un libro "NFT: la guida completa'" edito Mondadori. Inoltre è co-founder del progetto NFT chiamati The NFT Magazine, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore. Come advisor, Amelia è anche coinvolta in progetti sul metaverso come The Nemesis e OVER.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS