banner
L’arte arriva sul metaverse di Decentraland
L’arte arriva sul metaverse di Decentraland
Digital Art Rights

L’arte arriva sul metaverse di Decentraland

By Redazione Digital Art Rights - 22 Giu 2021

Chevron down

Le mostre d’arte sugli NFT prendono sempre più piede tra i protagonisti del mondo fisico, gallerie, artisti e case d’asta non si lasciano scappare l’opportunità di essere pionieri digitali in un settore che fatica ancora a comprendere cosa sia un non fungible token o si fa domande sulla possibile bolla speculativa.

E se le piattaforme di vendita vengono prese d’assalto, ecco che altre accolgono le prime esposizioni.

Tra queste Decentraland, piattaforma basata sulla blockchain di Ethereum che nasce con l’obiettivo di creare un mondo virtuale dove gli utenti possono avere completo controllo sui contenuti che creano e condividono, dando loro tutti gli strumenti per monetizzare autonomamente il lavoro svolto.

La piattaforma viene rappresentata come un mondo tridimensionale navigabile dagli utenti usando il browser o con l’ausilio dei visori di realtà virtuale. 

Il mondo è diviso in 90.000 Land che rappresentano gli spazi digitali che gli utenti possono acquistare, vendere o affittare per condividere i loro contenuti.

Tutte le interazioni all’interno della piattaforma vengono mediate attraverso un token chiamato MANA, il cui valore ha avuto una crescita superiore al 180%.

Tra i primi ad approdare e costruire su Decentraland la celebre galleria fisica König Galerie che ha riproposto la sua struttura di St. Agnes a Berlino ospitando la mostra collettiva “The Artist is Online. PITTURA E SCULTURA NELL’ERA POSTDIGITALE” a cura di Anika Meier e Johann König con oltre 50 giovani artisti, che quotidianamente lavorano su supporti fisici, alle prese con la nuova sperimentazione digitale sotto forma di NFT.

Ha detto Anika Meier, curatrice della galleria tedesca, che si è occupata del progetto:

“Per noi è importante dimostrare che l’arte digitale è una cosa che ha le stesse qualità della pittura e della scultura”

Anche la casa d’aste Sotheby’s non perde tempo e qualche giorno fa ha inaugurato il proprio metaverse, replicando la sede fisica di New Bond Street a Londra. La galleria virtuale si trova nel Voltaire Art District di Decentraland e può essere trovata utilizzando le coordinate della mappa 52,83; l’edificio ha cinque spazi al piano terra per mostrare le opere, oltre ad un avatar digitale del suo commissario londinese Hans Lomulder che accoglie i visitatori alla porta. 

Afferma Michael Bouhanna, capo delle vendite di Sotheby’s:

“Vediamo spazi come Decentraland come la prossima frontiera per l’arte digitale in cui artisti, collezionisti e spettatori possono interagire tra loro da qualsiasi parte del mondo e mostrare arte che è fondamentalmente rara e unica, ma accessibile a chiunque per la visualizzazione”

Mentre il MoCDA – Museum of Contemporary Digital Art ha appena inaugurato la personale della digital artist Marja Moghaddam “Digital Embodiments and interventions” a cura di Filippo Lorenzin.

L’artista, che lavora nel campo dell’arte digitale dagli anno Ottanta, dopo essersi aggiudicata il premio Art Rights Prize per la categoria Digital Art, è stata selezionata da Serena Tabacchi Direttrice del MoCDA per presentare una selezione di opere che esplorano le potenzialità creative della Computer Grafica 3D, del motion capture, della Realtà Aumentata e della Realtà Virtuale, solo per citarne alcune.

Articolo originariamente pubblicata sulla newsletter DeFi Today.

Redazione Digital Art Rights
Redazione Digital Art Rights

Art Rights, prima piattaforma per la gestione, valorizzazione e certificazione delle opere d'arte digitali e fisiche in Blockchain supporta Artisti, Collezionisti e Operatori del settore. In esclusiva per The Cryptonomist, la Redazione Digital di Art Rights Magazine ti racconta il mondo dell’arte come nessuno ha mai fatto, con le novità del mondo Digital, Crypto e NFT tra notizie, mercato e protagonisti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.