NFT debuttano ad Art Basel con Galerie Nagel Draxler
NFT debuttano ad Art Basel con Galerie Nagel Draxler
NFT

NFT debuttano ad Art Basel con Galerie Nagel Draxler

By Redazione Digital Art Rights - 23 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

A Basilea, tra gli stand della più importante fiera d’arte nel mondo, fanno il loro ingresso gli NFT grazie al “Crypto Kiosk” della Galerie Nagel Draxler che attira l’attenzione dei collezionisti e registra vendite per oltre 100mila dollari.

Nemmeno Art Basel, fiera d’arte tra le più prestigiose nel panorama del mercato dell’arte moderna e contemporanea, sembra essere immune al cambiamento.

E’ un passaggio richiesto a gran voce dai protagonisti della scena artistica più innovativa: artisti, gallerie d’arte, case d’asta e collezionisti ne vogliono sempre di più e il mercato decolla. 

La nuova dimensione NFT ad Art Basel

A intuire le potenzialità di proporre un intero stand dedicato ai Non Fungible Token ad Art Basel ci ha pensato Galerie Nagel Draxler, che nel suo “Crypto Kiosk” con pareti e pavimenti tappezzate interamente dal l’inequivocabile scritta “NFTism”, ha esposto le opere fisiche di artisti come Luke Willis Thompson, DotPigeon, Sarah Friend, Olive Allen e Kevin Abosch per proporne la vendita sulla piattaforma OpenSea.

Un vero smacco ai collezionisti VIP pronti all’acquisto nella modalità “classica”.

Dietro l’allestimento e la curatela, l’ormai noto sulla scena crypto Kenny Schachter, artista e editorialista per Artnet News, che si è occupato anche della mostra “BREADCRUMBS: ART IN THE AGE OF NFTISM” nella sede della galleria a Colonia.

Fino al 26 settembre, ultimo giorno di apertura di Art Basel, la galleria Draxler accetterà Ether (ETH) per gli NFT che hanno prezzi variabili da 1 ETH a 40 ETH (circa $ 2.500- $ 100.000). 

Alcuni rappresentanti della galleria interpellati da Artnet hanno dichiarato

È stato interessante inserire gli NFT in un contesto equo. Non possiamo nemmeno vendere le opere qui… È un approccio un po’ concettuale“.

Art Basel nft
Art Basel, il futuro dell’arte

I futuri volti dell’arte e del collezionismo

Secondo quanto emerso, la galleria Draxler ha riportato la vendita dell’NFT di Olive Allen per 8 ETH, circa €25.000 nel giorno di apertura. Un’edizione di Anna Ridler “Mosaic Virus” è stata venduta per £20.000, mentre già nel giorno di anteprima con accesso riservato ai collezionisti VIP l’NFT di Kevin Abosch è stato venduto per circa € 40.000.

Non sono mancati però gli intoppi, soprattutto nel giorno di anteprima, e per questo la galleria per non mandare in fumo le vendite ha scelto di fare alcune eccezioni.

Se i collezionisti speravano di acquistare subito le opere, gli specialist della galleria li hanno supportati per accedere ed effettuare l’acquisto sulla piattaforma OpenSea. 

Nagel Draxler, tuttavia, ha consentito ad alcuni clienti di pagare in euro o dollari tramite procedura standard, per poi accordarsi con gli artisti e chiudere la vendita con il proprio wallet. 

Le vecchie abitudini sono dure a morire, eppure, lentamente Crypto Arte e NFT conquistano sempre di più spazio nell’Olimpo dell’arte e tra i grandi collezionisti.

Redazione Digital Art Rights

Art Rights, prima piattaforma per la gestione, valorizzazione e certificazione delle opere d'arte digitali e fisiche in Blockchain supporta Artisti, Collezionisti e Operatori del settore. In esclusiva per The Cryptonomist, la Redazione Digital di Art Rights Magazine ti racconta il mondo dell’arte come nessuno ha mai fatto, con le novità del mondo Digital, Crypto e NFT tra notizie, mercato e protagonisti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.