La previsione dell’adozione di massa del Bitcoin secondo il report di Blockware Intelligence
La previsione dell’adozione di massa del Bitcoin secondo il report di Blockware Intelligence
Bitcoin

La previsione dell’adozione di massa del Bitcoin secondo il report di Blockware Intelligence

By Eliano Martellucci - 12 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il nuovo report della divisione Intelligence di Blockware Solutions analizza e prevede il tasso di adozione del Bitcoin e di altre tecnologie dirompenti. 

Il report di Blockware Intelligence: un’analisi sull’adozione del Bitcoin 

L’ultima pubblicazione di Blockware Intelligence, la divisione di ricerca di Blockware Solutions, analizza l’adozione del Bitcoin da parte degli utenti. 

Per prevedere il tasso di adozione del Bitcoin, il modello ha confrontato le curve di adozione delle principali tecnologie più dirompenti che hanno cambiato per sempre il concetto di società. Tra queste non può non esserci Internet, seguito dall’automobile, l’energia elettrica, la radio, gli smartphone, i social media ecc. 

Il report spiega come la curva che rappresenta la serie storica del tasso di adozione di una tecnologia non è mai lineare: 

“L’adozione da parte della società di tecnologie dirompenti non è mai un processo lineare – ha sempre seguito un pattern esponenziale raffigurato da una curva a forma di S. La rete di Bitcoin è una tecnologia dirompente che è già quantificabile a partire dalle prime fasi di adozione.”

Ormai sono anni che si parla della fatidica adozione di massa. Ma cosa si intende nello specifico, e come viene calcolata?

L’adozione di massa, in questo caso del Bitcoin, si riferisce alla percentuale della popolazione mondiale che adotta e utilizza BTC come valuta, in maniera alternativa o complementare alla tradizionale valuta fiat. 

Per svolgere questo specifico compito, il Bitcoin dovrebbe assolvere alle principali funzioni della moneta: unità di conto, mezzo di scambio e riserva di valore. A causa della volatilità generale del mercato delle criptovalute, alcune di queste proprietà potrebbero essere in parte compromesse. 

Il seguente grafico, in particolare, mostra la somma cumulata dei nuovi utenti in proporzione alla popolazione globale. 

adozione bitcoin somma cumulata
La curva della percentuale della popolazione globale che utilizza Bitcoin data dalla somma cumulata della crescita netta di nuovi utenti

Findings & Results del report

Il Bitcoin così come tutte le tecnologie che hanno bisogno di una community a supporto, soprattutto i social media, gode del cosiddetto “network effect”. Ciò vuol dire che più persone lo riconoscono e lo adottano, più questo ne trae benefici, e viceversa. 

Basti pensare alla rete di collegamento di Facebook per esempio. Se fosse utilizzato da sole 10 persone non riuscirebbe a dare prova delle sue potenzialità, così come quelli che lo usano non trarrebbero nessun vantaggio. 

Di conseguenza, maggiore adozione equivale ad un prezzo più alto. Esiste una relazione positiva tra i due fattori, in quanto aumentano le utilità della criptovaluta stessa, a cui segue un’espansione della domanda che ne fa incrementare il valore.

adozione bitcoin prezzo
Il grafico mostra la proporzionalità diretta tra prezzo e utilizzo della rete

In questo grafico, la metrica a destra dell’asse delle ordinate rappresenta la crescita degli utenti al netto di quelli che hanno lasciato la rete. Questo tipo di approccio permette quindi di ottenere una maggiore informazione, piuttosto che studiare la sola entrata dei nuovi utenti. 

La stessa variabile è stata poi utilizzata per calcolare la previsione finale dell’adozione futura del Bitcoin, proiettata oltre l’anno 2102.

adozione bitcoin supply
Il grafico mostra la percentuale della popolazione globale che utilizza Bitcoin in relazione alla variazione di nuovi BTC emessi, entrambe proiettate nel futuro

Il report conclude avvertendo i lettori di non dare per scontato e di non prendere assolutamente per vero i risultati ottenuti: 

“Questo non ha lo scopo di fungere da strumento di trading scientifico di breve termine, ma piuttosto di essere una guida concettuale per gli investitori di Bitcoin a lungo termine.”

Eliano Martellucci

Eliano è laureato in Economia e gestione aziendale e sta per concludere gli studi specialistici in Finanza presso l'Università di Trento (UNITN). Si appassiona al mondo crypto e blockchain durante l'estate del 2017 e da lì non lo ha più abbandonato. Ora lavora come editor & SEO specialist in Cryptonomist, scrive articoli ed investe, sia in asset Blue Chip, che in fase iniziale. Inoltre, sta sviluppando il suo ultimo progetto di tesi dal titolo: "Uno studio sulla Sentiment Analysis del mercato crypto attraverso algoritmi di Machine Learning in python".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.