Coinbase, Kraken e Bitmart: quale exchange è il migliore per il 2023
Coinbase, Kraken e Bitmart: quale exchange è il migliore per il 2023
Criptovalute

Coinbase, Kraken e Bitmart: quale exchange è il migliore per il 2023

By Andrea Porcelli - 12 Gen 2023

Chevron down
Ascolta qui
download

Coinbase, Kraken e Bitmart sono tre delle piattaforme di exchange di più alto profilo al mondo, subito dopo Binance.

Ognuna permette di comprare diverse criptovalute utilizzando valute fiat (come il dollaro americano e l’euro) e tutte e tre sono orientate in modo diverso a investitori esperti o principianti. 

Gli exchange Coinbase, Kraken e Bitmart a confronto

In questo articolo spiegheremo come sono questi exchange, confrontandoli tra di loro, per capire quale tra questi è quello migliore da utilizzare per il 2023. 

Andremo a valutare i pro e i contro di queste tre piattaforme di exchange, spiegando anche i loro limiti. Andremo ad esplorare le caratteristiche distintive, la sicurezza, le commissioni e la facilità d’uso. 

Che cos’è Coinbase e come funziona?

Conosciuto da sempre come uno degli exchange più affidabili al mondo. Si trova al momento in seconda posizione su CoinMarketCap per traffico, liquidità e volume di trading.

Creato a San Francisco (USA) è attivo dal 2012 e permette a commercianti e consumatori di acquistare criptovalute ed NFT. Al momento l’exchange conta circa 73 milioni di utenti verificati.  

Inoltre, fornisce anche la funzione di Wallet. Infatti, Coinbase Wallet è un ulteriore prodotto, separato dalla piattaforma crypto, che consente agli utenti di conservare le proprie criptovalute ed NFT in modo indipendente e, all’occorrenza, di collegare il wallet al conto Coinbase personale attraverso una procedura di connessione disponibile all’interno del Coinbase Wallet stesso. 

Dunque Coinbase fornisce al cliente un servizio completo. 

La facilità nell’utilizzo di Coinbase, permette l’utilizzo della piattaforma anche a chi si è appena affacciato nel mondo delle criptovalute. Infatti Coinbase è uno degli exchange più utilizzati dai piccoli investitori, e chi è nuovo nel settore. 

Per far parte della community basta essere titolari di una carta di credito o di un conto corrente. 

Che cos’è Kraken e come funziona?

La piattaforma di exchange crypto di Kraken è uno dei primi exchange ad essere conosciuto sul web. Nasce, infatti, nel 2011. 

Viene definito ancora oggi “l’exchange di Bitcoin”, perché nasce solamente per lo scambio di Bitcoin.

Il passato normativo di Kraken è stato molto difficile, ma ormai quel passato è lontano. Oggi Kraken è uno dei top 3 exchange, per capitalizzazione, liquidità e traffico. 

La tattica adottata nel corso del tempo di Kraken era quella di ampliare sempre di più il catalogo, per fornire agli investitori molte più alternative ai loro investimenti. 

L’exchange presenta commissioni, caratteristiche e molti vantaggi. 

Bitmart cos’è e come funziona?

Bitmart tra i tre exchange citati è il più giovane, nasce infatti nel 2017, dopo il boom di Bitcoin. 

Al momento Bitmart si trova alla posizione numero 20 della classifica di CoinMarketCap per traffico, liquidità e capitalizzazione. 

La sede della piattaforma si trova nelle Isole Cayman e fornisce il servizio sulla piattaforma di exchange ad oltre 500.000 clienti in oltre 180 Paesi in tutto il mondo. 

Bitmart ha anche molte filiali in Asia e qualcuna anche negli Stati Uniti. Ciò testimonia che la piattaforma, pur non avendo un’esperienza di lunghissimo corso, fin da subito ha cercato di dotarsi di una caratura di rilievo internazionale.

Il confronto tra le tre piattaforme di exchange: Coinbase, Kraken e Bitmart

Mettendo a confronto le tre, possiamo già stabilire che Kraken e Coinbase, trovandosi anche più in alto in classifica, siano molto più utilizzate rispetto a Bitmart. Questo principalmente perché rispetto a Bitmart le due piattaforme di exchange si rivolgono ad un pubblico di più persone, ma c’è una ragione. 

Bitmart, a differenza di Kraken e Coinbase, offre un servizio per individui ed istituzioni che hanno bisogno di una piattaforma professionale. Perciò si rivolge per lo più ai professionisti del settore. 

BitMart sembra essere principalmente nel business del trading cripto-cripto, significa che gli utenti qui sono portati a fare soprattutto scambi tra le stesse criptovalute.

Mentre sia Coinbase che Kraken, offrono un servizio a chiunque voglia iniziare nel mondo delle crypto. Singolarmente Kraken però è molto meno specializzata per i principianti rispetto a Coinbase. 

Analizzando i punti di forza delle tre, si può capire quale sia la più vantaggiosa. Per quanto riguarda Coinbase, la sua facilità nell’utilizzo e inoltre i metodi di deposito e prelievo alternativi come PayPal

I punti di forza di Kraken, invece, sono le basse commissioni e le forti protezioni di sicurezza e il vasto catalogo. 

Bitmart, invece, include prodotti di trading OTC ovvero il trading decentralizzato, molto convenienti per coloro che vedono le criptovalute come una forma di investimento da non conservare a lungo termine. 

Sul punto della presenza geografica, Bitmart vince, offrendo il trading in 180 Paesi. Mentre Coinbase, offre il trading a 100 Paesi e Kraken a 176. Sia Coinbase che Kraken, però, forniscono funzioni diverse a seconda della posizione. 

Coinbase è l’unica delle tre piattaforme a fornire un servizio di hot Wallet, una caratteristica che la rende molto esclusiva. Non è necessario essere clienti Coinbase per utilizzare il Coinbase Wallet, caratteristica che lo rende ideale per i commercianti che trasferiscono tra varie valute fiat e criptovalute. 

Qual è la migliore per il 2023?

Definire la migliore è molto difficile, entrambe mostrano caratteristiche differenti, utilizzi differenti e un pubblico differente. 

Se siete alle prime armi e vi siete appena affacciati al mondo delle criptovalute, il nostro consiglio è utilizzare Coinbase, compreso il suo wallet, molto semplice da utilizzare. 

Se, invece, siete esperti del settore e necessitate di una piattaforma che consenta lo scambio di crypto, Bitmart è la piattaforma che fa per voi, più complicata da usare ma con grandi benefici. 

Kraken dal suo canto non è da sottovalutare, molto semplice anch’essa da usare. Ma la punta di diamante di Kraken sono le basse commissioni di scambio della piattaforma.

In vista di un potenziale rialzo del mercato, la compravendita di criptovalute aumenterà di volume e avere commissioni basse, è di certo un vantaggio su cui approfittare. Dunque, in conclusione Kraken potrebbe essere la giusta scelta per il 2023, per la facilità di utilizzo e le basse commissioni ed anche il vasto catalogo di criptovalute fornito. 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.