HomeSponsoredBitcoin diventa sempre più allettante come bene rifugio, mentre la presale di...

Bitcoin diventa sempre più allettante come bene rifugio, mentre la presale di Bitcoin ETF raccoglie $2 milioni

SPONSORED POST*

Negli ultimi anni, la situazione economica globale ha subito nuove scosse. Il crescente debito del governo degli Stati Uniti, arrivato a più di 33 trilioni di dollari, ha destato non poche preoccupazioni, portando molte persone a investire sui cosiddetti “beni rifugio”, come oro, argento e Bitcoin.

L’oro si mantiene sopra i 2.000 dollari e potrebbe ancora crescere, seguendo l’insolita tendenza parallela ai rendimenti degli Stati Uniti, un modello mai visto sin dagli anni ’70 e ’80.

Per quanto riguarda il Bitcoin, nel 2023 la criptovaluta ha registrato un notevole aumento del valore, cresciuto del 120% dall’inizio dell’anno e arrivato alla cifra attuale di 38.000 dollari circa.

Intanto, con la prospettiva dei tagli ai tassi nel 2024, l’indice del dollaro (DXY) ha registrato il suo secondo mese peggiore dal 2021, segnalando una diminuzione della fiducia nelle valute fiat tradizionali.

Per questo, trader e analisti stanno cercando “beni rifugio” che storicamente hanno mostrato stabilità anche in situazioni di crisi.

Nello specifico, il Bitcoin, sta attirando sempre più trader, proponendosi come alternativa moderna agli asset tradizionali.

La sua natura decentralizzata e l’offerta limitata ne hanno alimentato la crescita, nonché la popolarità. Nonostante la volatilità intrinseca del mercato delle criptovalute, il Bitcoin si è mostrato resiliente, mantenendo sempre un valore alto.

Inoltre, il Bitcoin potrebbe guadagnare ancora più fiducia con la possibile approvazione degli ETF Spot da parte della SEC. Richiesti da Blackrock e altri importanti asset manager, gli ETF Spot Bitcoin permetteranno di investire in Bitcoin tramite i metodi della finanza tradizionale.

In questo modo, il Bitcoin diventerà accessibile a diverse tipologie di trader esterni al settore delle criptovalute. Oltre ad un aumento di fiducia, gli ETF Spot possono portare un nuovo afflusso di capitali al Bitcoin e generare una crescita esponenziale.

In teoria, il verdetto della SEC sugli ETF Spot dovrebbe arrivare tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024. L’entusiasmo dei trader ha portato alla creazione di un progetto parallelo, non legato al Bitcoin, chiamato Bitcoin ETF.

Bitcoin ETF

Una nuova criptovaluta celebrativa basata su Ethereum, Bitcoin ETF prevede il burning progressivo del 25% dell’offerta totale di 2.100.000.000 BTCETF, il token nativo della piattaforma.

Questo 25% verrà bruciato attraverso cinque milestone che seguiranno l’approvazione degli ETF Spot Bitcoin e la crescita del valore della criptovaluta.

  • Il BTCETF raggiunge un volume di trading di 100 milioni di dollari
  • Approvazione degli ETF Spot negli Stati Uniti
  • Lancio del primo ETF Spot su Bitcoin negli Stati Uniti
  • Il patrimonio gestito dall’ETF su Bitcoin (AUM) raggiunge un valore di 1 miliardo di dollari
  • Il Bitcoin supera un valore di 100.000 dollari

Ogni milestone raggiunta prevede il burning del 5% dei token BTCETF, con una riduzione della tassa sulle vendite del 1%.

Il team del progetto utilizzerà il burning per ridurre progressivamente l’offerta complessiva dei BTCETF, aumentandone la domanda e il valore. 

Inoltre, secondo gli analisti l’approvazione degli ETF Spot potrebbe giovare anche alle altcoin e ai nuovi progetti lanciati sul mercato.

Per attenuare la pressione di vendita sul token, Bitcoin ETF ha abilitato lo staking sin dalla presale. Mettendo i propri token in stake, i trader possono ottenere ricompense passive in BTCETF, calcolate in base allo staking pool e all’APY, attualmente al 130%.

Le ricompense saranno distribuite al ritmo di 119 token BTCETF per blocco Ethereum, nell’arco di cinque anni.

La presale di Bitcoin ETF ha raccolto più di 1,9 milioni di dollari, cavalcando l’entusiasmo dei trader del Bitcoin per gli ETF Spot. Il valore attuale del BTCETF è di 0,006 dollari, ma aumenterà a ogni fase della presale.

Gli investitori interessati possono acquistare il BTCETF tramite il sito ufficiale della presale, sul quale è possibile trovare anche un feed di notizie dedicate al Bitcoin.

 *Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS