HomeSponsoredBonk si riprende e fa +23% in 24 ore mentre la prevendita...

Bonk si riprende e fa +23% in 24 ore mentre la prevendita di Meme Kombat vola a $5 milioni

SPONSORED POST*

Dopo la notizia del listing da parte di Binance e Coinbase di BONK, il token è salito del 110% in sole 24 ore ma, successivamente, è sceso e si è allontanato di gran lunga dai massimi record raggiunti all’inizio del mese, ovvero $0,000035 per token.

Al suo apice, il market cap di BONK ha superato $1,7 miliardi, diventando la terza meme coin dopo DOGE e SHIB, un rally davvero impressionante, visto che fino a metà ottobre non superava i $10 milioni. 

Oggi BONK si riprende dal calo e fa un +23% nelle 24 ore, scambiato a $0,00001652. Tra le nuove meme coin in prevendita, spicca MK, token nativo di Meme Kombat, che ha superato $5 milioni e che offre due diverse opportunità di guadagno, ovvero le scommesse su eventi virtuali e lo stake-to-earn.

BONK recupera: si riprenderà dal suo calo?

Bonk ha goduto di alcuni fattori favorevoli fondamentali che contribuiscono ampiamente a spiegare la sua recente ascesa verso la vetta della classifica delle meme coin: come abbiamo detto, l’annuncio del listing su due importanti exchange come Coinbase e Binance ha dato uno sprint importante al token.

Solana, la blockchain su cui viene emessa, ha dato il massimo nelle ultime settimane, anche grazie agli airdrop, uno dei quali su Saga, lo smartphone della rete, e ha registrato transazioni e utenti attivi in vertiginoso aumento.

Bonk è quindi diventata la meme coin di punta per la rete Solana, e la sua ascesa fino a diventare la terza meme coin più grande per capitalizzazione di mercato è una testimonianza del potenziale di Solana di rivaleggiare con le reti di Ethereum e Bitcoin.

Solana infatti ora è la quarta rete crypto più grande per capitalizzazione di mercato, dietro solo a Bitcoin, Ethereum e BNB. Per questa ragione l’interesse nei confronti di BONK può restare alto e probabilmente il suo rialzo delle ultime 24 ore è dovuto a questo: oggi il token ha registrato un +23% ed è scambiato a $0,00001652.

Se resta da vedere cosa accadrà a BONK e alla rete Solana nei prossimi mesi, con l’inizio del nuovo anno, c’è una meme coin nuova, ora in prevendita, che sta superando ogni aspettativa: Meme Kombat ha infatti raggiunto $5 milioni grazie anche all’interesse suscitato nelle balene crypto.

Meme Kombat vola oltre $5 milioni in prevendita

Per quanto possano essere volatili, le meme coin restano motivo di grande attrattiva per gli investitori, soprattutto quando hanno un’utilità intrinseca che le rende ancora più appetibili. MK, il token nativo del nuovo progetto Meme Kombat, è attualmente in prevendita al costo di $0,268 e ha superato il traguardo di $5 milioni date le sue caratteristiche.

Le balene crypto, infatti, sono sempre più interessate a investire in un token che ha buone probabilità di esplodere con il listing e che è un utility token, viste le possibilità di guadagno offerte dal progetto e che richiedono di detenerlo.

Inoltre Meme Kombat appartiene a un settore in crescita come quello del GameFi, che si pensa possa superare la soglia dei $150 milioni nei prossimi anni. Il progetto mette a disposizione lo stake-to-earn, che permette agli utenti di ottenere guadagni passivi con il blocco dei token MK per almeno 14 giorni e le scommesse sugli eventi virtuali creati grazie all’intelligenza artificiale

Tramite l’IA vengono create battaglie tra i personaggi resi noti grazie alle meme coin, come Pepe The Frog o Sponge, sulle quali gli investitori possono scommettere con tre modalità differenti (PvP, PvGame e scommesse dirette e ad azione secondaria) e ottenere così dei potenziali guadagni.

Will Meme Kombat Moon? Ultimate Analysis of Meme Kombat and Other Meme  Coins in 2023

L’APY previsto in questo momento per lo staking è del 178%, che verrà maturato da subito, dato che i token MK acquistati in presale vengono bloccati automaticamente da Meme Kombat, consentendo così un guadagno immediato per i primi investitori.

Meme Kombat ha intenzione inoltre di creare una solida community di utenti, attraverso le collaborazioni con gli influencer e il continuo aggiornamento del gameplay, allo scopo di perseguire lo stesso successo di altri progetti, come WSM, che hanno potuto contare su una forte presenza di sostenitori.

Per quanto concerne la fornitura totale di MK, il 50% è destinato alla prevendita; un altro 30% è dedicato allo staking e alle ricompense per le battaglie, un 10% a fornire liquidità sui DEX e l’ultimo 10% ai premi per la comunità.

MK è quindi un token che ha buone prospettive future, per cui vale la pena monitorare l’andamento della sua prevendita e valutare se investire prima che questa termini.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS