HomeCriptovaluteBitcoinMicroStrategy news: raggiunti i 190.000 Bitcoin

MicroStrategy news: raggiunti i 190.000 Bitcoin

Ultime news: ieri, il fondatore e presidente di MicroStrategy, Michael Saylor, ha annunciato che la società ha acquistato altri 850 Bitcoin. 

Grazie a questo acquisto raggiunge la cifra record di 190.000 BTC posseduti, che la rende la singola società al mondo con più Bitcoin. 

Bitcoin news: gli acquisti di MicroStrategy a gennaio

Durante il mese di gennaio MicroStrategy ha acquistato in tutto 850 BTC spendendo 37,2 milioni di dollari, ovvero ad un prezzo medio di 43.700$. Si tratta di un prezzo superiore a quello attuale, ma in linea con il prezzo medio di gennaio. 

Nel trimestre precedente, l’ultimo del 2023, aveva acquistato in tutto 31.755 BTC spendendo 1,25 miliardi di dollari, ovvero ad un prezzo medio di 39.411 per BTC. Va ricordato che ad ottobre 2023, primo mese del quarto trimestre, il prezzo iniziale di Bitcoin era di circa 27.000$, anche se nel corso soprattutto del mese di novembre è salito da 30.000$ a 40.000$. 

Si nota però subito che il ritmo degli acquisti di gennaio 2024 è stato molto più contenuto rispetto a quello del quarto trimestre del 2023. 

È possibile che la società abbia deciso di ridurre drasticamente gli acquisti dopo che il prezzo è salito sopra i 40.000$, e dato che sta continuando a rimanere sopra quella soglia, è possibile immaginare che anche a febbraio il ritmo dei suoi acquisti rimanga basso. 

A dire il vero ad ottobre ne aveva comprati ancora di meno, ma a novembre ne aveva presi più di 16.000 ed a dicembre più di 14.000. 

Il ritmo degli acquisti di BTC di MicroStrategy nel corso dei mesi non è costante, anche se quasi sempre ne acquista un po’, tanto che ad esempio ad agosto 2023 pare che non ne abbia comprati, mentre a luglio ne aveva presi 476 ed a settembre ne prese più di 5.000. 

Il record di MicroStrategy 

Il record di MicroStrategy è clamoroso: se si prendono in considerazione tutte le società private note quotate in borsa che possiedono Bitcoin, dopo i 190.000 BTC di MicroStrategy al secondo posto c’è, estremamente staccata, Marathon Digital Holdings, che si occupa di mining crypto, con “soli” 15.700 BTC. Ovvero MicroStrategy possiede più di 10 volte i BTC posseduti dalla seconda società in classifica. 

Al terzo posto c’è Tesla con 9.700 BTC. 

MicroStrategy però non è in assoluto il maggiore possessore di Bitcoin al mondo. 

Il singolo maggior possessore di BTC rimane Satoshi Nakamoto, che si stima abbia più di 1,1 milioni di BTC, ma dato che non li ha mai usati e che dal 2011 non li ha mai mossi, si presume che possa essere scomparso. 

Il secondo singolo maggior detentore di Bitcoin al mondo non è più l’ETF di Grayscale (GBTC), che è sceso a più di 472.000 BTC (quasi due volte e mezzo la cifra di MicroStrategy), ma Binance, che detiene più di 560.000 BTC dei propri clienti. 

A seguire ci sono Coinbase (405.000 BTC) e Bitfinex (402.000). 

Queste però, pur essendo società o fondi, non posseggono Bitcoin propri, ma custodiscono BTC per conto dei propri clienti. MicroStrategy invece possiede BTC propri. 

Altri grandi possessori di Bitcoin

Da notare che anche il governo degli USA sembra che detenga più Bitcoin di MicroStrategy, dato che dovrebbe averne ancora 215.000 BTC frutto di sequestri avvenuti nel corso degli anni. Una parte di questi però dovrebbe venire presto liquidata. 

Curiosamente il governo cinese sembra che, per gli stessi motivi, detenga un numero di BTC pari a quello di MicroStrategy. 

Ci sono altri tre grandi possessori di Bitcoin. 

Una è una società privata non quotata in borsa, Block.one, che ne detiene 164.000 (quindi meno di MicroStrategy), uno è l’exchange giapponese fallito nel 2014, Mt.Gox, con più di 140.000, ed il terzo è lo smart contract di WBTC (Wrapped BTC) con più di 157.000. 

Quindi escludendo Satoshi Nakamoto, che probabilmente è morto, MicroStrategy è in assoluto il singolo maggior possessore privato al mondo di Bitcoin propri, dato che i quattro soggetti privati attivi che ne detengono di più (Binance, Grayscale, Coinbase e Bitfinex) in realtà non detengono BTC propri, e l’altro è un soggetto pubblico (il governo degli USA). 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS