HomeTradingCoinbase inaugura il trading di futures su oro e petrolio

Coinbase inaugura il trading di futures su oro e petrolio

Coinbase ha annunciato l’apeertura del trading su contratti futures su oro e petrolio. Questa novità sarà disponibile a partire dal 3 giugno, secondo quanto comunicato da Coinbase Derivatives.

Un mercato in evoluzione

Coinbase, noto per essere uno dei principali exchange di criptovalute negli Stati Uniti, ha dichiarato che, pur mantenendo i derivati crypto come fulcro della propria attività, l’introduzione di futures su petrolio e oro rappresenta sicuramente un passo importante per diversificare le opportunità di trading offerte ai propri utenti. 

Questi nuovi contratti sono dimensionati specificamente per i trader retail, rendendo questi strumenti accessibili anche agli investitori meno capitalizzati.

L’adozione di futures su materie prime come oro e petrolio, da parte di un exchange di criptovalute, segna un’interessante convergenza tra i mercati finanziari tradizionali e quelli digitali. 

Coinbase, che è regolamentato dalla Commodity Futures Trading Commission (CFTC), si è già affermato infatti come un attore chiave nei derivati crypto, offrendo futures su bitcoin, ether, bitcoin cash, litecoin e dogecoin. 

Con l’aggiunta di contratti su oro e petrolio, Coinbase non solo amplia la gamma dei prodotti finanziari disponibili sulla sua piattaforma, ma dimostra anche un impegno crescente verso l’inclusione di strumenti di trading più tradizionali!

Coinbase: Opportunità di trading di futures su oro e petrolio

I nuovi futures su oro e petrolio offrono ai trader retail l’opportunità di diversificare i propri portafogli e sfruttare le fluttuazioni dei prezzi di queste materie prime senza dover detenere fisicamente gli asset. 

Questa mossa potrebbe portare un pubblico più ampio verso il trading di futures, inclusi quei trader che potenzialmente non avevano mai considerato precedentemente le criptovalute come un’opzione di investimento.

Inoltre, al contrario, l’offerta di contratti futures su oro e petrolio da parte di Coinbase potrebbe facilitare anche l’entrata nei mercati delle materie prime ai trader crypto, che spesso sembrano non avere familiarità con questi strumenti. 

Questo nuovo ampliamento delle funzionalità potrebbe quindi portare a una maggiore interazione tra i mercati delle criptovalute e quelli delle materie prime, creando un ecosistema di trading più integrato e dinamico.

Un passo strategico

L’espansione nel settore dei futures su materie prime può essere vista come una mossa strategica per Coinbase, che cerca di rafforzare la propria posizione nel mercato globale degli strumenti finanziari. Questa diversificazione dei prodotti non solo amplia l’offerta per i clienti attuali, ma può anche attrarre anche nuovi utenti interessati a esplorare il trading di materie prime attraverso una piattaforma già consolidata nel mondo delle criptovalute.

In conclusione, l’annuncio di Coinbase rappresenta un’importante evoluzione nel panorama del trading online e conferma il suo ruolo di pioniere nel settore finanziario. Questo sviluppo potrebbe segnare l’inizio di una nuova era di integrazione tra i mercati tradizionali e digitali, offrendo ai trader retail strumenti sempre più diversificati e accessibili.

Martina Canzani
Martina Canzani
Laureata in Legge all'Università degli Studi di Milano. Concluso il percorso accademico ha iniziato ad interessarsi al mondo della blockchain, trovando in quest'ultimo un potente strumento di riscatto. La passione si è poi trasformata in lavoro, ora infatti investe in progetti early-stage di finanza decentralizzata e DAO e scrive articoli raccontando tutte le news riguardanti il mondo crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick