Bancor

Bancor è un exchange decentralizzato senza affidatari basato sulla blockchain di Ethereum, che utilizza il fondo comune di liquidità per permettere agli utenti di scambiare liberamente gli asset disponibili nell’exchange

Per scambiare token tramite questo DEX, che sta per Decentralized Exchange, non c’è l’essenziale bisogno di trovare una controparte, ma è il protocollo stesso di Bancor a fornire ed assicurare la liquidità necessaria all’intera community. Questo processo è reso valido tramite un algoritmo di “market-making” attraverso l’utilizzo di “Smart Tokens”, regolando l’offerta dei token richiesti man mano. 

Gli Smart Token sono costruiti sugli Smart Contract di Ethereum e sono token basati sul protocollo ERC20; Bancor è stato il primo pioniere ad utilizzarli e servono appunto a fornire continua liquidità al network senza il bisogno pratico di scambiarli all’interno dell’exchange. 

Il proprio asset nativo viene chiamato Bancor Network Token (BNT) ed ha la funzione di connettere tutti gli altri token nel network di Bancor, assicurando scambi istantanei con tutti gli asset supportati all’interno dell’ecosistema tramite l’utilizzo degli Smart Tokens. 

Il wallet di Bancor permette inoltre di scambiare non solo i token nativi dalla blockchain di Ethereum, ma supporta anche conversioni con i token derivanti dalla blockchain di EOS. Questo servizio è già presente nel mercato, e in particolare nell’exchange di Bancor, già da ben un anno e mezzo.