No, non si tratta di un vecchietto giapponese, ma di un mostro a tre teste. Pochi giorni fa, il 29 settembre, Kiev ha visto la presentazione del primo monumento virtuale dedicato al creatore di Bitcoin, interpretando in qualche modo l’identità di Satoshi.

Read this article in the English version here.

identità di satoshi

La statua virtuale, che rappresenta una sorta di mostro a tre teste proprio perché non è chiara l’identità di Satoshi, è stata installata sul luogo in cui in passato era collocato il monumento di Lenin, all’incrocio tra il viale Taras Shevchenko e la via Kreschatik.

La cerimonia è stata inaugurata dal Fondatore della Repubblica di Satoshi Nakamoto, Alexander Soroka, che ha condiviso le sue idee sul contesto storico di questa statua, poiché l’Ucraina è diventata il primo Paese ad onorare l’identità Satoshi.

Il sindaco di Kiev Andrey Moroz era presente, coordinando il processo della statua in realtà aumentata (AR), simbolo di una nuova era di virtualizzazione delle città moderne.  

 

Per posizionare la statua AR di Satoshi, la Satoshi Nakamoto Republic ha utilizzato un’applicazione disponibile sia per Android che per iOS. Questi oggetti possono essere scannerizzati e possono essere “rianimati” grazie ad una vista panoramica a 360 gradi.

identità di satoshi

L’idea di creare nuovi monumenti in realtà aumentata è nata grazie alla collaborazione tra la Satoshi Nakamoto Republic e Younk, la prima comunità di etichette musicali sulla blockchain.

Il secondo monumento virtuale dedicato a Satoshi sarà installato a Los Angeles, sulla Hollywood Walk of Fame, il prossimo 3 novembre.