E’ stata annunciata dal team di sviluppo una grande novità per quando riguarda la blockchain di EOS: il protocollo EOS21 permetterà di costruire un canale diretto di comunicazione fra la blockchain di Larimer e quella di Vitalik Buterin, Ethereum.

Read this article in the English version here.

Il team di sviluppo, shEOS, è spagnolo e si sta dedicando esclusivamente allo sviluppo di EOS, pensando che la chiave di volta del successo della nuova blockchain possa essere proprio l’intercambiabilità con la più diffusa soluzione ETH.

In questo modo, gli sviluppatori potranno scegliere di sviluppare i propri token ed i propri contratti sulla blockchain che ritengono più opportuna per le proprie necessità.

Il protocollo “distrugge” il token Ethereum, che viene scomposto, analizzato e ricreato sulla blockchain EOS, proprio come si immagina possa funzionare il teletrasporto dei film di fantascienza.

Allo stato attuale la trasformazione è monodirezionale, ma secondo il Github degli sviluppatori l’obiettivo è quello di riuscire ad ottenere un cambiamento in entrambe le direzioni.

L’intercambiabilità fra blockchain è un elemento essenziale nello sviluppo di un sistema efficiente, e che sia in rado di creare un flusso libero, senza limitazioni, in tutto l’ambiente informatico.

Così, i token e gli smart contract potranno operare in modo omogeneo, e quindi ampliare la libertà di programmazione dei creativi, ma permette anche di recuperare e valorizzare informazioni e token già creati in altre blockchain. La blockchain vincente sarà quella che, in futuro, riuscirà a presentare la maggior intercambiabilità.

Il team shEOS ha anche un’altra particolarità nel mondo della blockchain, essendo costituito quasi solo da donne.