Come comunicato sul profilo ufficiale su Twitter dell’azienda, sono state trovate delle vulnerabilità critiche su Beam, wallet per desktop rilasciato da Beam privacy, blockchain e criptovaluta sviluppata sul protocollo MimbleWimble.

Proprio oggi infatti, sul Beam Wallet, si sarebbero scoperti dei bug che coinvolgono tutte le versioni della app, sia desktop che CLI.

Per prevenire eventuali problemi da parte degli utenti, Beam wallet ha twittato delle linee guida:

  • Non cancellare il database o i dati del wallet poiché la vulnerabilità non colpisce i dati custoditi nel wallet, le chiavi private o le password;
  • Disinstallare la app;
  • Scaricare nuovamente la app dal sito ufficiale.

Come Grin, anche Beam ha come scopo la privacy degli utenti e per questo si definisce una “privacy coin”, come si può leggere sul sito web del progetto.

Per il momento il team di Beam non ha dato ulteriori spiegazioni riguardo al bug.