Hester Peirce, membro della commissione americana della SEC, ha recentemente spiegato che la mancanza di regolamentazione ha probabilmente favorito l’industria crypto.

Read this article in the English version here.

Chiamata anche Crypto Mom, la Peirce ha infatti dichiarato durante uno speech all’University of Missouri School of Law che l’industria crypto ha beneficiato della mancanza di regolamentazione.

Potremmo essere in grado di tracciare linee più chiare una volta che vedremo maturare più progetti blockchain. Tuttavia, per ora, il ritardo nel tracciare linee chiare può effettivamente consentire una maggiore libertà affinché la tecnologia entri in evidenza”.

Peirce ha anche commentato sulla lentezza del processo di regolamentazione delle criptovalute, dovuto al fatto che preferiscono di certo metterci tanto tempo e non arrivare ad una regolamentazione frettolosa che possa danneggiare l’industria. Solo in questo modo,

“potremmo consentire all’innovazione di questa nuova frontiera di procedere senza compromettere gli obiettivi delle nostre leggi sui titoli – proteggere gli investitori, facilitare la formazione di capitale e garantire mercati equi, ordinati ed efficienti”.