Oltre ad aver aggiunto un wallet nativo per le criptovalute all’interno del suo nuovo prodotto di punta, il Galaxy S10, il colosso coreano Samsung sembrerebbe avere intenzione di integrare lo stesso wallet crypto con Samsung Pay.

Read this article in the English version here.

Samsung Pay è il sistema di pagamento mobile fornito da Samsung che permette agli utenti di effettuare pagamenti usando i suoi smartphone. Insomma, la versione dell’azienda coreana di Apple Pay.

Ad oggi questo sistema sarebbe in uso da circa 10 milioni di persone in tutto il mondo ed in Corea sta diventando ampiamente utilizzato, essendo una delle applicazioni killer dei telefoni Samsung.

Secondo quando riferito a fine gennaio sul Korea Herald infatti Samsung Electronics sarebbe intenzionata ad integrare il nuovo wallet per criptovalute all’interno di Samsung Pay.

Un funzionario anonimo dell’azienda avrebbe dichiarato:

“L’arrivo dei nuovi telefoni Samsung potrebbe iniziare a diffondere il sistema di criptovaluta in Corea”.

In Corea, infatti, le criptovalute sono già abbastanza usate, anche per via della vera e propria mania scoppiata nel 2017 durante la bolla speculativa. E anche altre società hanno introdotto le crypto nei loro sistemi di pagamento, come SK Planet, una consociata di South Korea Telecom, che ha introdotto un sistema simile nel suo servizio di pagamento mobile Syrup.

L’ipotesi sarebbe stata confermata anche da Donga, uno dei più grandi media mainstream della Corea del Sud, che ha riferito che Samsung considera l’integrazione delle criptovalute in Samsung Pay come un modo per espandere la propria base di utenti a livello internazionale.

È stata pubblicata anche una fotografia, a dire il vero un po’ sfuocata, che sembra proprio mostrare l’opzione blockchain durante un pagamento con Samsung Pay.

Inoltre, l’azienda sta cercando di promuovere l’utilizzo del servizio Samsung Pay anche agli utenti stranieri, integrando un servizio di elaborazione dei pagamenti internazionali per rivolgersi in modo aggressivo al mercato dei servizi finanziari globali.

In quest’ottica l’aggiunta di un wallet di criptovalute aiuterà il sistema di Samsung a diventare una piattaforma fintech completa.

Secondo Donga, inoltre, la base utenti di Samsung Pay è cresciuta del 58% tra il 2017 e il 2018, superando addirittura nel paese l’App di Instagram per numero di utenti.

Alla luce di ciò molti analisti in Corea del Sud si aspettano che Samsung Pay diventi un vero protagonista nel settore delle criptovalute nel Paese.