Il CTO di Bitfinex Paolo Ardoino ha svelato su Twitter che l’exchange ha raccolto un miliardo di dollari in dieci giorni con la private sale del token LEO.

Read this article in the English version here.

“Bitfinex è stato in grado di raccogliere 1 miliardo di USDt in 10 giorni con una vendita privata. Aziende private, e giganti nel nostro settore e al di fuori di esso, hanno fatto un investimento superiore a 100 milioni a testa. Una legione di utenti interni ed esterni ha fatto investimenti per più di 1 milione a testa”.

Quindi Ardoino conferma che il collocamento dei token LEO sarebbe terminato con la vendita privata, e che pertanto non si procederà alla IEO come previsto in un primo momento. Ora non resta che attendere che i token vengano listati sull’exchange in modo da poter essere scambiati.

Il CTO di Bitfinex ha anche affermato che diversi grossi investitori hanno investito cifre superiori ai 100 milioni di dollari per acquistare i token LEO durante questa fase di vendita privata, mentre molti altri investitori avrebbero investito cifre superiori al milione.

Tutto ciò è avvenuto in soli dieci giorni, e senza bisogno di aprire la vendita al pubblico.

Un risultato del genere, per quanto non si possa definire con certezza come inaspettato, è tuttavia definibile certamente come straordinario, visto che casi simili in questo settore ce ne sono già stati, ma si contano sulle dita di una mano.

Inoltre, visto che la decisione di collocare sul mercato un proprio token è una conseguenza dei problemi avuti dall’exchange con fondi congelati a causa di procedimenti giudiziari in corso, questo risultato appare ancora più eccezionale, perché sintomo di un’elevata fiducia riposta dagli investitori nell’azienda e nel suo business.

Ora resta da vedere se ciò che è stato promesso con il whitepaper sarà rispettato, come ad esempio il reinvestimento di una cospicua parte degli utili per riacquistare i token dal mercato e l’inserimento sull’exchange per poter essere scambiato con Tether dollar (USDT).