Crypto sulle montagne russe
Crypto sulle montagne russe
Trading

Crypto sulle montagne russe

By Federico Izzi - 23 Mar 2018

Chevron down

Nelle ultime 36h si sono visti soprattutto segni rossi, con alcune monete digitali, ad esempio Icon e Nano, scese di oltre il 15% in meno di 24 ore. Tra le notizie negative quella su Binance, secondo exchange al mondo per scambi con sede a Hong Kong, che potrebbe essere sospeso in Giappone, non essendo registrato presso il Financial Services Authority (FSA), ente del Regno Unito che vigila sui mercati.

Le ripercussioni non si sono fatte attendere. Il 95% delle prime 100 criptovalute a maggior capitalizzazione sono scese in territorio negativo, con il bitcoin che registra una perdita di oltre il 6% nelle ultime 24h.

Bitcoin (BTC)

analisi prezzo bitcoin btc 23 marzo 2018

Frana il supporto dei $9000. I prezzi si spingono sotto la soglia degli $8600, con una perdita vicina al 10% in due giorni. Ad ora va monitorata la soglia degli $8200-8300, la cui violazione comprometterebbe la struttura rialzista formata dal minimo di fine settimana scorsa.

Livelli operativi:

AL RIALZO: Importante il ritorno dei prezzi oltre le resistenze di 8600 prima e 9000 poi, entro i prossimi 2-3 giorni.

AL RIBASSO: Discese sotto la soglia degli 8200 punti inizierebbero a dare segnali di cedimento settimanali che diventerebbero preoccupanti con affondi sotto area 7900.

Ethereum (ETH)

analisi prezzo ethereum eth 23 marzo 2018

Affondano oltre il 12% i prezzi nelle ultime 24h, ampliando la discesa dai massimi dello scorso mercoledì (-14%). La fase attendista, anticipata nel report di ieri mattina, vede nuovamente i prezzi pericolosamente vicini al supporto dei $500. Sarà bene monitorare con attenzione questo livello per tutta la fine settimana. La struttura tecnica settimanale non promette bene. Sarebbe necessaria una risalita sopra i $550 entro breve tempo.

Livelli operativi:

AL RIALZO: Necessario un ritorno sopra $550 entro i prossimi 2-3 giorni sostenuto da volumi. Conferme solo sopra $580.

AL RIBASSO: La mancata tenuta del supporto settimanale $500 aprirebbe spazio per affondi sotto $480. Brutto segnale un allungo sotto i minimi annuali $450.

Ripple (XRP)

analisi prezzo ripple xrp 23 marzo 2018

Il ribasso iniziato dal massimo relativo di lunedì sera ($0,72) vede i prezzi perdere oltre il 15%. Il movimento rialzista va quindi rubricato come semplice rimbalzo tecnico e non un’inversione nonostante vi fosse il confortante sostegno dei volumi decisamente cresciuti.

Livelli operativi:

AL RIALZO: Allontanata la resistenza dei $0,70, diventa necessario un primo recupero della soglia a $0,67.

AL RIBASSO: Pericolosa e negativa la discesa sotto area $0,60. La rottura del supporto $0,54 costringerà a rifare il conteggio dell’attuale ciclo mensile.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.