Al rimbalzo manca la benzina
Al rimbalzo manca la benzina
Trading

Al rimbalzo manca la benzina

By Federico Izzi - 30 Mar 2018

Chevron down

Non riesce a prendere consistenza un rimbalzo dei prezzi.

Le principali criptovalute, dopo aver toccato il minimi del mese durante la notte, hanno reagito positivamente con un pullback nell’ordine medio del 10%. Dalla tarda mattina, però, è venuta a mancare la spinta. Come risultato il pomeriggio registra un nuovo significativo arretramento dei prezzi.

L’esplosione dei volumi notturni, in concomitanza del ribasso, non è di facile interpretazione.

Nell’ultimo mese, ogni movimento simile tra prezzi+volumi è stato seguito da ulteriori discese.

Nel fine settimana sarebbe quindi necessaria una redenzione dei tori, altrimenti le zampate degli orsi procureranno ulteriori ferite.

La cryptovaluta del giorno

Tra le prime 50 coin solamente tre riescono a colorarsi di verde: Bytom (BTM) +6%, Aeternity (AE) +11% e Ontology (ONT) +5%.

Nelle ultime ore, inoltre, è riuscita a salire Paypax (PAYX), in recupero di oltre 100 posizioni negli ultimi due giorni. Si tratta di un Utility Token emesso nel novembre 2017 con la funzione di gettone di pagamento per i servizi offerti dal wallet che porta lo stesso nome, Paypex. Le transazioni sono immediate e gratuite. Ad oggi la compravendita è possibile solamente su un unico exchange, Etherdelta.

Inoltre, la modesta capitalizzazione ($ 27milioni – fonte: Coinmarketcap), rende semi-sconosciuto questo gettone e limitato a un utilizzo di nicchia. Fatto sta che in una giornata funestata dai ribassi, risalta la sua ottima performance che in meno di 24 ore ha visto raddoppiare il valore (+100%) di Paypax, passando da $0,20 di ieri a $0,40.

Dopo aver raggiunto i massimi assoluti $1,48 i primi giorni dell’anno, il token ha subito l’influenza del settore scendendo sino ai minimi di periodo $0,19-0,20.

Bitcoin (BTC)

Fallito il recupero di area $7200, livello raggiunto a metà di questa mattina, i prezzi tornano a lambire pericolosamente i minimi di questa notte. La rottura del supporto giornaliero (area $6700) accenderà nuovamente nuove vendite aprendo spazio ad ulteriori discese.

Ethereum (ETH)

Stessa configurazione per Ethereum (ETH). Dopo aver provato a reagire con un rimbalzo che a metà mattina recuperava il 13% circa dai minimi della notte ($365), i prezzi tornano a ripiegare pericolosamente in area $370. Nonostante l’aumento di volumi, nelle ultime 24h. superiori alla media delle ultime due settimane, continuano a latitare gli acquisti: unico fatto che potrebbe far risalire le quotazioni sopra area $400-410, consentendo un primo sospiro di sollievo.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.