Monex si mangia Coincheck
Monex si mangia Coincheck
Criptovalute

Monex si mangia Coincheck

By Cesare Sacchetti - 6 Apr 2018

Chevron down

Ora è ufficiale. Monex, la nota società giapponese di servizi finanziari online, ha acquistato per 3,6 miliardi di yen, il corrispettivo di 33,5 milioni di dollari, Coincheck, la piattaforma per il trading di cripto valute più popolare nel paese del Sol Levante.

Nella giornata odierna ci sarà una conferenza stampa congiunta delle due società che spiegheranno i dettagli dell’operazione.

Le indiscrezioni sulla possibilità che si chiudesse l’accordo si erano rincorse nei giorni scorsi, quando sulle pagine del Nikkei Asian Review si era parlato di una imminente offerta del colosso di servizi finanziari nipponico di “miliardi di yen” per acquisire il pacchetto di maggioranza di Coincheck.

Molti sicuramente ricorderanno che Coincheck era stata al centro di roventi polemiche lo scorso 26 gennaio quando fu protagonista involontaria di un enorme hackeraggio ai suoi danni che è costato ai clienti del sito la cifra di 523 milioni di NEM coin, una somma da capogiro pari a circa 534 milioni di dollari.

L’attacco hacker portò alla paralisi completa di tutti gli scambi e non è stato possibile fare nessuna operazione sulla piattaforma fino allo scorso marzo, quando è stata ripristinata la sua funzionalità.

I clienti vittime del furto dei propri fondi hanno deciso a questo proposito di ricorrere allo strumento legale delle class action contro la società di trading per chiedere un rimborso di quanto gli è stato sottratto.

Nonostante queste disavventure, Monex ha deciso ugualmente di puntare su Coincheck che ha fatto registrare nell’ultimo anno degli utili di 471 milioni di yen, pari a 4,4 milioni di dollari.

Non appena è stata diffusa la notizia il titolo di Monex è schizzato alle stelle e ha raggiunto il 20%,il massimo consentito dai parametri stabiliti dalla borsa di Tokyo.

La società nipponica adesso potrà avere accesso ad una larga platea di utenti nel settore delle crypto dove punta a conquistare una notevole fetta di mercato.

L’accordo verrà reso esecutivo il prossimo 16 aprile, con la ratifica delle dimissioni dal consiglio di amministrazione del direttore operativo e dell’amministratore delegato di Coincheck per fare posto ai nuovi vertici nominati da Monex.

Avatar
Cesare Sacchetti

Laureato con il massimo dei voti in Studi Europei alla Sapienza di Roma, è un giornalista che ha già collaborato per Il Fatto Quotidiano e Libero Quotidiano, dove si è occupato di economia dell'eurozona e di politica estera.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.