banner
Clayton (SEC): “Non solo truffe con le Token sale”
Clayton (SEC): “Non solo truffe con le Token sale”
Bitcoin

Clayton (SEC): “Non solo truffe con le Token sale”

By Cesare Sacchetti - 9 Apr 2018

Chevron down

Magari è prematuro dire che il vento stia cambiando, ma dalle parti della SEC, l’organismo di vigilanza statunitense sui mercati finanziari americani, qualcosa si muove, compresa la possibilità che di autorizzare due ETF legati al bitcoin.

Sono alcune dichiarazioni rilasciate dal presidente della SEC, Lay Clayton all’università di Princeton, ad indicare il probabile cambio di atteggiamento.

Proprio a Clayton è stato chiesto se tutte le token sale siano da considerare una truffa, la risposta è stata “assolutamente no”.

L’apertura della SEC non esclude comunque una severa vigilanza su tutte quelle ICO che non rispettano i parametri di rischio finanziario tali per avere accesso ai mercati di capitali americani.

Il Presidente ha voluto sottolineare come sia nello stesso interesse degli investitori del mondo delle cripto quello di avere una vigilanza che prevenga i tentativi di truffa.

“Credo che se non fermiamo i truffatori, ci sia un serio rischio di un’incertezza legislativa”, ha aggiunto Clayton.

Ci si chiede se effettivamente queste dichiarazioni avranno un seguito, anche per quello che riguarda l’autorizzazione di ETF legati al bitcoin, come vorrebbe il fondo di investimenti ProShares sulla borsa del NYSE Arca di Chicago.

Dai documenti rilasciati dalla stessa SEC lo scorso 23 marzo sembra emergere l’intenzione di rivedere la precedente chiusura su questi strumenti finanziari. A chiedere un cambio di rotta è stato anche Chris Concannon, il presidente della Chicago Board Options Exchange, che ha scritto una lettera per suggerire al board della SEC un approccio diverso sugli ETF basati sul bitcoin.

Certo è che se prima il solo fatto di parlare di criptovalute era associato automaticamente a dei tentativi di truffa, ora dai piani alti della SEC si inizia a manifestare un approccio meno diffidente.

In aggiunta due investitori del calibro di Soros e Rockefeller hanno già espresso l’intenzione di investire nelle cripto, e c’è chi è pronto a scommettere che altri seguiranno.

Avatar
Cesare Sacchetti

Laureato con il massimo dei voti in Studi Europei alla Sapienza di Roma, è un giornalista che ha già collaborato per Il Fatto Quotidiano e Libero Quotidiano, dove si è occupato di economia dell'eurozona e di politica estera.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.