Caffè amaro per le crypto
Caffè amaro per le crypto
Trading

Caffè amaro per le crypto

By Federico Izzi - 28 Mag 2018

Chevron down

Read the article in English language here.

Dopo gli sbadigli l’ultimo week-end, si apre in negativo la nuova settimana che apre le porte a giugno.

Superata la notte asiatica con un mix di segni rossi e verdi, la colazione nel Vecchio Continente offre un caffè amaro per tutte le principali criptovalute.

Per trovare gli unici due segni positivi bisogna scorrere fino alla 37^ posizione occupata da Bitcoin Diamond (BCD) con un rialzo del +3,4% nelle ultime 24 ore, tallonata al 38° posto da Bitcoin Private (BTCP) con +3,1%.

Si tratta di due fork del protocollo Bitcoin che nell’ultima ora di scambio (ore 8:00 UTC+2) aggiorna i minimi di periodo rompendo la soglia dei 7200 dollari e dirigendosi pericolosamente sotto area 7000.

Si tratta dell’ultimo baluardo di un toro che da inizio mese ha battuto in ritirata.

Ieri gli scambi sul Bitcoin hanno registrato il minimo più basso dallo scorso ottobre, il terzo livello più basso dall’inizio del 2017.

analisi tecnica criptovalute
Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin (BTC)

Entriamo nella settimana decisiva per le sorti dell’attuale ciclo mensile iniziato nella prima decade di aprile. Il ritorno sotto i 7200 dollari indica una fase di debolezza presente da inizio mese. La situazione rimane sotto il controllo dell’orso che non ha nessuna intenzione di mollare la presa. Ogni tentativo di rimbalzo si è rivelato evanescente ed il mancato recupero di 8000 dollari non fa ben sperare per il prossimi giorni.

Livelli operativi

AL RIALZO: Continuano a mancare i segnali per favorire una prima ripresa da parte. Area 8000 continua ad allontanarsi. In un simile contesto è meglio non fare passi falsi.

AL RIBASSO: Il supporto dei 7000 dollari rimane ultimo baluardo per non assistere ad un inaspettato cambio di trend dell’attuale ciclo mensile.

analisi tecnica criptovaluta
Fonte: https://https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum (ETH)

Il ruzzolone che questa mattina in meno di due ore ha perdere oltre il 13% di valore, ha riportato i prezzi sotto la soglia dei 500 dollari. Si rivedono le quotazioni abbandonate a metà aprile. Il mancato recupero dei 600 dollari ed il ritorno sotto i 500 apre uno scenario preoccupante in ottica di medio periodo. Il ritracciamento oltre il 75% dai massimi di inizio mese cambia il sentiment generale.

Livelli operativi

AL RIALZO: Il mancato ritorno dei 600 dollari indica mancanza di forza. Decisive le prossime ore per la tenuta di area 500 dollari.

AL RIBASSO: La visita sotto i 500 dollari, avvenuta all’alba di oggi, ha provocato importanti ricoperture che hanno fatto balzare i volumi ai massimi di inizio mese. E’ necessaria la tenuta di area 490-500 per non rischiare di assistere ad ulteriori affondi. Prossima fermata: 415 dollari.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.