Il Toro torna alla carica
Il Toro torna alla carica
Trading

Il Toro torna alla carica

By Federico Izzi - 4 Giu 2018

Chevron down

Read this article in English language here.

Le prime 30 crypto per capitalizzazione oggi sono colorate di verde.

Solo una manciata i segni rossi: Iota (MIOTA) scivola oltre il 5% nelle ultime 24 ore dopo aver corso oltre il 30% da inizio mese, Nem (XEM) e Binance Coin (BNB) rispettivamente con un -2/-3%, OmiseGo (OMG) e Decred (DCR) con ribassi tra il 2,5 e 3,5%.  

Nella Top 10 si fanno notare Bitcoin Cash che mette a segno un rialzo a doppia cifra (+10%) da ieri mattina, Ripple (XRP) con un +4,5% accenna i primi segnali del risveglio di un toro assente da metà aprile.

Così come Ethereum che, dopo i giramenti di testa (e spalle) di maggio, recupera quota 600 dollari.

Giugno è iniziato con le migliori intenzioni. Quattro giorni consecutivi al rialzo non si registravano dalla metà di aprile.

Questa tendenza è confermata dai minimi e massimi superiori per il settimo giorno di fila.

Con oltre 20 miliardi di dollari entrati nel fine settimana, la capitalizzazione risale oltre i 350 miliardi. Le recenti notizie positive stimolano il ritorno degli acquisti.

Per esempio, è degli ultimi giorni l’annuncio di Bittrex che ha iniziato a permettere agli utenti di scambiare USD con bitcoin e viceversa.

Dall’altra parte dell’Oceano Pacifico la società giapponese Abic Corporation dal 1° giugno consente ai propri clienti di garantire i prestiti in bitcoin.

Una mossa che, oltre a consentire di accedere a prestiti in Yen senza dover ricorrere alla conversione, consente di ottenere un tasso di interesse annuo sino al 15% e di risparmiare sulla tassazione delle criptovalute che in Giappone raggiunge anche il 55%.

analisi tecnica trading
Fonte:https://it.tradingview.com/chart/BTCUSD/y0lwsRX5/

Bitcoin (BTC)

Primi segnali di inversione del trend accompagnano l’ipotesi di inizio nuovo ciclo mensile. Dall’ultimo minimo registrato il 29 maggio, i prezzi recuperano oltre il 10% in meno di una settimana, allontanandosi dalla pericolosa soglia dei 7000 dollari.

Non ci sono, però, ancora validi motivi per vedere la ritirata dell’orso che potrebbe tornare a minacciare il recupero con un ritorno dei prezzi sotto i 7400 dollari.

Questo è un livello spartiacque che dalla metà di maggio catalizza le oscillazioni dei prezzi al rialzo ed al ribasso. Dopo quattro giorni consecutivi al rialzo è lecito attendersi un rifiatamento.

Livelli operativi

AL RIALZO: Il consolidamente sopra i 7500 dollari al momento non trova la forza per approdare oltre i 7800-7900 dollari, una soglia da recuperare per ridare vigore ad un toro ancora timoroso.

AL RIBASSO: Il possibile ritracciamento dei prezzi, utile per scaricare gli indicatori di ipercomprato, non dovrà estendersi oltre la soglia dei 7400-7350 dollari. Un ritorno sotto questi livelli continuerebbe ad indicare la prevalenza del trend ribassista presente, oramai, da un mese esatto.

analisi tecnica trading
Fonte: https://it.tradingview.com/chart/ETHUSD/BpdzI5jR/

Ethereum (ETH)

Dopo aver sofferto la debolezza tecnica e la mancanza di appeal causata dal distacco di due importanti token, Tron e Eos, i prezzi di Ethereum riescono a risalire oltre i 600 dollari, soglia tecnica molto considerata dagli operatori dallo scorso dicembre.

La rottura di questo livello, avvenuta nelle prime ore di domenica mattina, coincide con il breakout della trendline dinamica ribassista (linea verde) che da inizio mese disegna un trend ribassista per la seconda criptovaluta, passando da 840 a 490 dollari lascia sul terreno oltre il 40% di valore accumulato durante la salita di aprile (+130%).

Il raggiungimento del target per il Testa&Spalle ribassista completa una figura tecnica tra le più conosciute innescando un rimbalzo che nei prossimi giorni dovrà trovare le giuste conferme.

Livelli operativi

AL RIALZO: Il recupero dei 600 dollari è un primo segnale rialzista che dovrà essere confermato nei prossimi giorni con l’aggancio dei 650 dollari.

AL RIBASSO: Fisiologico attendersi un ritracciamento nelle prossime ore che rimarrà tale con prezzi oltre i 550-575 dollari. Sotto tali soglie si rischia di risvegliare l’orso.

analisi tecnica trading
Fonte:https://it.tradingview.com/chart/XRPUSD/uFrblewA/

Ripple (XRP)

Torna a farsi rivedere il toro su Ripple.

Il triplo massimo registrato tra fine aprile ed inizio maggio in area $0,93 ha innescato un ribasso durato dall’inizio alla fine di maggio, riportando le quotazioni in area $0,55 con oltre il 40% di perdita di valore.

Un ribasso preoccupante ed in parte inaspettato, considerate le notizie e gli annunci del team che esaltano questa crypto come la preferita nell’adozione all’interno del settore bancario tradizionale.

In queste ultime è fallito il tentativo di tornare oltre i 70 centesimi, soglia cruciale per ridare fiducia al toro ed ai volumi che nel corso del fine settimana sono tornati a farsi rivedere.

Livelli operativi

AL RIALZO: Positivo il recupero dei 65 centesimi di dollaro, ora diventata una valida base di accumulazione utile a spingere i prezzi sopra i 0,70. La rottura di questa resistenza, sostenuta da volumi in acquisto, accompagnerebbe i prezzi a rivedere area $0,77-0,80 nei giorni successivi.

AL RIBASSO: Lo scatto di reni degli ultimi sei giorni, segna un rialzo che sfiora il 30%, facendo ben sperare per il futuro. Eventuale ritracciamento trova spazio sino area $0,61 per non intaccare il trend rialzista costruito in questi ultimi giorni.   

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.