Hacking, attacco 51% a Zencash
Altcoin

Hacking, attacco 51% a Zencash

By Fabio Lugano - 4 Giu 2018

Chevron down

Read the article in English language here.

Dopo Verge tocca a Zencash subire l’attacco degli hacker.

L’assalto è stato condotto con il metodo del 51%, con i pirati informatici che prendono il controllo, magari solo per un breve periodo, della maggioranza assoluta dei nodi.

In questo modo, prendono il controllo della blockchain stessa e, soprattutto, il potere di convalidare le transazioni o meno, anche se questo tipo di controllo solitamente si estende solo agli ultimi blocchi.

Nel caso di Zencash, l’attacco ha portato alla riorganizzazione di 38 blocchi (dal 318165 al 318275 e dal blocco 318204 al 318234).

Gli hacker sono stati in grado di invertire due pagamenti, causando un caso di double spending, attraverso il quale i trasferimenti principali sulla blockchain sono stati cancellati e duplicati, permettendo quindi di spendere due volte la stessa cifra.

I movimenti sottoposti a double spending sono stati per 13.000 e 6.600 ZEN, per un controvalore totale superiore ai 500 mila dollari.

Il team ha cercato di agire in modo molto rapido, contattando gli exchange e raccomandando l’estensione dei tempi di conferma delle transazioni.

Il team sta effettuando tutti i controlli e le ricerche necessarie per identificare il gruppo di hacker da cui è partito l’attacco.

Cos’è Zencash?

Zencash è un token basato sull’algoritmo Equihash con sistema di mining Proof of Work, molto utilizzato anche da altre criptovalute come Zcash, il cui mining viene svolto normalmente con CPU-GPU e non con Asic.

Questo rende più semplice questo tipo di attacchi hacker perchè è possibile noleggiare la potenza di computo per poter minare la moneta e quindi prenderne il controllo.

Si tratta di una tecnica simile a quella utilizzata durante l’attacco a Verge.

Secondo il sito Crypto51, specializzato nell’analisi di rischio degli attacchi 51%, un attacco simile a quello portato a ZenCash viene a costare meno di 30 mila dollari, una cifra molto conveniente, considerando la possibilità di ricavarne degli utili elevati.

Naturalmente le quotazioni del token ne hanno risentito, con una  caduta all’annuncio dell’hack e quindi una successiva riduzione (dati Coinmarketcap al 4/6).

zencash mining

Attualmente la capitalizzazione di Zencash si è ridotta sotto i 110 milioni di dollari, ma il calo dei volumi transati fa sperare in una sua stabilizzazione.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.