La FSA applica la blockchain alla bistecca
Blockchain

La FSA applica la blockchain alla bistecca

By Fabio Lugano - 3 Lug 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

La FSA, l’agenzia del governo britannico che si occupa della sicurezza alimentare, annuncia di aver completato un progetto pilota per l’utilizzo della blockchain nel tracciamento dei prodotti alimentari.

Il primo studio ha riguardato la carne lavorata in uno specifico macello e si tratta della prima volta in cui questo strumento viene utilizzato in modo ufficiale, da un’agenzia pubblica inglese, per questa finalità.

Sian Thomas, capo del settore IT ha affermato: “E’ un’evoluzione interessante. Pensavamo che la blockchain potesse essere utile all’industria alimentare, soprattutto nei macelli dove vi è una grande quantità di lavoro documentale e di ispezioni. Il nostro approccio è stato quello di sviluppare uno standard informativo con l’industria che farà della teoria una realtà e siamo felici di poter dire che la blockchain fa la sua parte di lavoro. Pensiamo che sia un’opportunità importante per il pubblico ed il privato per lavorare assieme a questo nuovo settore”.

La FSA è l’agenzia pubblica del Regno Unito che si occupa della sicurezza alimentare in Inghilterra, Scozia e Irlanda del Nord, nell’interesse della salute pubblica.

L’ente si è sempre distinto per l’utilizzo di strumenti e di evidenze scientifiche nello svolgimento di questa attività.

Nell’esperimento pilota la blockchain è stata utilizzata come deposito delle informazioni ed è stata resa accessibile liberamente sia al macello sia al FSA, mentre nel prossimo esperimento sarà possibile l’accesso anche agli agricoltori, rendendo quindi più sicura e trasparenze l’origine della carne.

Ricordiamo che esistono già progetti specifici relativi alla sicurezza alimentare e alla tracciabilità, come VeChain e Ocean.

Il primo fra questi progetti ha lanciato proprio in questi giorni una blockchain specifica per la tracciabilità dei prodotti in generale, dall’alimentare alla moda.

Del resto uno dei settori più interessanti per la blockchain è proprio quello della logistica – sicurezza dei prodotti.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.