Coinbase: “Con la SEC solo colloqui informali”
Coinbase: “Con la SEC solo colloqui informali”
Criptovalute

Coinbase: “Con la SEC solo colloqui informali”

By Fabio Lugano - 18 Lug 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Coinbase Ltd, dopo aver affermato di aver avuto luce verde dalla SEC per tre acquisizioni che lo avrebbero trasformato in un vero e proprio exchange autorizzato e regolamentato, fa un parziale passo indietro e dichiara di non aver mai chiesto queste tre autorizzazioni per un semplice motivo: non ne aveva bisogno.

L’exchange aveva precedentemente dichiarato a Bloomberg News di essere stato autorizzato dalla SEC e dalla FINRA ad acquistare Keystone Capital Corp., Venovate Marketplace Inc. e Digital Wealth LLC, società operanti nella gestione e nella consulenza agli scambi finanziari.

Una scelta che appariva dettata da un piano di espansione voluto dalla società californiana per poter coprire anche i security token.

Ora dalla portavoce di Coinbase, Rachael Horwitz, è arrivata la parziale smentita: “Non è corretto dire che la SEC e la FINRA abbiano approvato le acquisizioni, perchè la SEC non è coinvolta nel processo di approvazione. Non occorre autorizzazione per il cambio di controllo. Coinbase ha solo discusso alcuni aspetti delle operazioni proposte, inclusa l’acquisizione della Keystone, con alcuni membri dello staff della SEC a livello informale”.

Dal canto suo, la portavoce della SEC aveva precedentemente negato che vi fosse stata qualsiasi approvazione da parte dell’ente federale.

Insomma, con ogni probabilità vi sono stati scambi di opinione, nemmeno ufficiosi ma informali, ma tanto è bastato a creare il caso. O meglio la notizia.

Ricordiamo che la FINRA (Financial Industry Regulatory Authority) è una SRO (Self-Regulating Organization, autorità di autoregolamentazione) a cui devono iscriversi le borse valori e i broker autorizzati americani.

Mentre la SEC è un’agenzia federale, la FINRA è un ente privato con funzioni pubblicistiche previste dai regolamenti, a cui devono obbligatoriamente iscriversi gli operatori finanziari non regolati da altre normative.

 

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.