Binance, a Malta il primo stock exchange decentralizzato. E regolamentato
Criptovalute

Binance, a Malta il primo stock exchange decentralizzato. E regolamentato

By Daniele Chicca - 19 Lug 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Neufund, Binance e la Borsa di Malta (MSK) uniscono le forze con l’obiettivo di creare la prima piattaforma di scambio di titoli, crypto e token che sia decentralizzata e al contempo regolamentata. Il progetto pilota sarà lanciato quest’anno.

La startup tedesca Neufund ha avviato due joint venture parallele: una con Binance, uno dei più importanti exchange di criptovalute al mondo in termini di volumi, e una con MSK, un veicolo innovativo della piazza finanziaria di Malta, Paese membro dell’UE soprannominato Blockchain Island per il suo quadro giuridico favorevole al protocollo alla base delle crypto.

L’annuncio è stato confermato anche dal CEO di Binance: “L’annuncio odierno apre un nuovo capitolo nel percorso di Binance, con l’obiettivo dichiarato di tokenizzare gli asset finanziari tradizionali”, osserva Chanpeng Zhao.

Nel listino azionario globale, che sarà disciplinato da regole chiare stabilite dalle autorità, saranno quotati e scambiati titoli tokenizzati e asset crittografici.

Quello annunciato oggi è soltanto l’ultimo progetto in ordine di tempo nel mondo crypto che vede la luce a Malta, Stato diventato il primo a mettere in vigore un quadro giuridico completo per la blockchain.

Equity token: capitalizzazione raggiungerà mille miliardi

Si tratta di una svolta importante non solo per La Valletta ma anche per il settore delle crypto in generale.

Essere sottoposti a regolamentazione senza compromettere la decentralizzazione garantita dal protocollo blockchain, permetterebbe di superare un blocco che finora ha impedito alle criptovalute di ampliare il loro raggio d’azione ed espandersi in attività più tradizionali del settore finanziario.

Secondo quanto risulta a CapLinked, la capitalizzazione di mercato dei soli equity token raggiungerà mille miliardi di dollari entro il 2020 e grazie alla partnership tra MSX, divisione dello Stock Exchange maltese, Binance e Neufund, finalmente la comunità crypto avrà a disposizione una piattaforma end-to-end di scambio ed emissione di token, in particolare equity token.

Offrirà la possibilità di fare trading degli equity token in circolazione e consentirà alle società di tutto il mondo di raccogliere fondi sulla Blockchain in modo legale, fornendo la liquidità necessaria ai token stessi.

Le società coinvolte nel progetto pilota

Sono già sette, si legge in un comunicato della startup berlinese, le aziende che hanno deciso di lanciare una Equity Token Offering (ETO) facendo ricorso agli strumenti di Neufund: Founders Bank, Brille24, Uniti, MySwooop, Next Big Thing, Blockstate e Emflux Motors.

Il progetto pilota prevede l’emissione di capitali tokenizzati sul mercato principale di Neufund. In un secondo momento sarà possibile scambiare gli asset su Binance e su altre piattaforme crypto, previa approvazione delle autorità di controllo.

“Siamo lieti di annunciare l’accordo con la Borsa di Malta e Binance, che assicurerà grande liquidità agli equity token emessi sulla piattaforma di Neufund. È la prima volta nella storia in cui i token vengono offerti in un modo legalmente vincolante”, ha commentato Zoe Adamovicz, amministratore delegato e confondatore di Neufund.

“Tokenizzeremo gli asset finanziari tradizionali”

Adamovicz ha spiegato che il progetto pilota servirà a testare quale sarà la reazione del mercato al progetto e realizzare l’idea in tutta sicurezza, in “un contesto di rischio limitato”.

Da parte sua Binance si occuperà della creazione di una piattaforma che sia funzionale ai token e in particolare agli equity token: “Siamo lieti di essere partner di Neufund nell’idea pionieristica di creare un ecosistema completo per l’emissione e lo scambio di titoli crittografici sulla blockchain”.

Daniele Chicca
Daniele Chicca

Laureato in lingue e letterature straniere all'Università di Bologna, con un anno da undergraduate presso la UCL di Londra. Giornalista professionista dal 2007, si è con il tempo specializzato in finanza, economia e politica. Dopo tre anni presso il desk di Reuters a Milano, ha lavorato per diverse testate, contribuendo tra le altre cose a portare a un incremento del traffico progressivo sul sito Wall Street Italia e offrendo servizi di vario genere da inviato per Radio Rai e per le agenzie stampa AGI e TMNews (ex Apcom). Al momento è responsabile della redazione, della linea editoriale e del coordinamento di un importante sito di informazione economica e finanziaria

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.