banner
Bitmex, Satoshi non ha minato 1 milione di bitcoin
Bitmex, Satoshi non ha minato 1 milione di bitcoin
Bitcoin

Bitmex, Satoshi non ha minato 1 milione di bitcoin

By Marco Cavicchioli - 21 Ago 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Si è sempre sostenuto, soprattutto da parte di alcuni esegeti, che il leggendario Satoshi Nakamoto, il creatore di Bitcoin, avesse nei propri wallet circa un milione di BTC.

Vero o falso?

Ebbene, il mistero resta. Ma a dare una risposta ci prova Bitmex Research, il team di analisi dell’exchange Bitmex, dopo aver condotto un’analisi dalla quale emerge che la stima di 1 milione di BTC (oggi pari a circa 6 miliardi di dollari), sarebbe eccessiva.

Un passo indietro. Sappiamo che il primo miner di bitcoin è stato Satoshi nel 2009, nel primo anno di esistenza della cryptovaluta.

L’ipotesi di un 1 milione di bitcoin è legata al nome di Sergio Demian Lerner che ha studiato la questione nel 2013.

Lerner ha ipotizzato che Satoshi abbia estratto un milione di bitcoin nel 2009, sebbene molti all’interno comunità dei bitcoiner siano sempre rimasti scettici rispetto a questa ipotesi.  

La conclusione di questa nuova analisi di Bitmex, sebbene le prove a supporto siano molto meno solide di quanto si pensi, è che Satoshi miner avrebbe potuto accumulare al massimo circa 700.000 BTC, quindi non un milione.

Secondo il nuovi studio di Bitmex la stima dell’hashrate utilizzata da Lerner per effettuare i calcoli non sarebbe affidabile, la dimensione del campione non sarebbe stato abbastanza grande e non ci sarebbe alcun vero motivo di credere che Satoshi fosse l’unico miner nei primi 14 giorni (utilizzati per effettuare le proiezioni).

Questi i motivi per cui le ipotesi di Lerner non sarebbero corrette.

Bitmex Research sostiene dunque che le prove presentate da Demian a supporto della sua ipotesi siano piuttosto deboli.

Per questo motivo l’analisi è stata rifatta e sono stati ricontati i blocchi minati. Le due analisi convergono fino all’agosto 2009 ma dopo divergono, tanto che la nuova stima differisce sensibilmente da quella del 2013.

Nonostante sia impossibile fare un calcolo accurato, Bitmex Research sostiene che Satoshi avrebbe minato 14.815 blocchi, per un totale di 740.750 BTC.

A partire da agosto 2009 ci sarebbero altri 4.553 blocchi che potrebbero anche essere stati minati da Satoshi, ma l’assegnazione di questi blocchi viene considerata debole. Pertanto, questi 227.650 BTC, che nel 2013 vennero assegnati a Satoshi (per un totale di 968.400 BTC), secondo la nuova analisi non dovrebbero essere assegnati a lui.

In conclusione nel 2009 c’è stato un miner dominante, che avrebbe raccolto circa 14.000 blocchi, per un totale di circa 750.000 BTC.

Questo miner sarebbe Satoshi Nakamoto ed in teoria potrebbe anche aver minato altri 4.500 blocchi circa, per un totale di circa un milione di BTC.

Ma sui restanti 250.000 BTC, sempre secondo Bitmex Research, è lecito avere dubbi.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.