Temasek: “Mai pensato di investire in Bitmain”
Temasek: “Mai pensato di investire in Bitmain”
Mining

Temasek: “Mai pensato di investire in Bitmain”

By Fabio Lugano - 4 Set 2018

Chevron down

Mentre i documenti per la quotazione presso la borsa valori di Hong Kong ancora latitano, si diradano anche i grandi investitori ufficiali disponibili a mettere i propri denari in Bitmain.

Temasek, società di investimenti di proprietà dello Stato di Singapore, ha smentito ogni interesse in Bitmain a seguito di voci che parlavano di un suo eventuale coinvolgimento nella quotazione della società.

Il suo comunicato ufficiale recita: “Abbiamo letto dei commenti su una IPO che coinvolge una società di mining di criptovalute, Bitmain. Temasek non è un investitore in Bitmain, non ha mai  avuto contatti con, né ha investito in Bitmain. Le notizie circa un nostro coinvolgimento nella loro IPO sono false”.

Nella seconda metà di agosto erano emerse delle notizie che parlavano di un possibile accordo con il fondo sovrano di Singapore per una sua partecipazione alla pre-IPO.

Temasek poteva apparire come un partner realistico, visto il suo coinvolgimento nel settore dell’alta tecnologia, anche se un investimento del genere sarebbe stato di profilo eccessivamente rischioso per la propria figura di investitore professionale, ed infatti è giunta la secca smentita.

Il comunicato di Temasek è solo l’ultima di una serie impressionante di smentite dei possibili investitori in Bitmain.

Infatti, erano già stati fatti i nomi di diversi colossi, della tecnologia orientale, a partire da Tencent, seguita da Softbank, grosso investitore in Uber, che ha negato in modo deciso di aver mai messo soldi in Bitmain, né in modo diretto né attraverso controllate.

Infine DST Global, anch’esso fondo specializzato nel settore, ha negato di avere intenzione di investire nella società di mining.

Pare che sussistano ancora grosse incertezze sui dati più recenti di bilancio e questo non invoglia sicuramente nuovi investitori.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.