Zara, bitcoin accepted here grazie a Eurocoinpay
Zara, bitcoin accepted here grazie a Eurocoinpay
Criptovalute

Zara, bitcoin accepted here grazie a Eurocoinpay

By Stefania Stimolo - 12 Ott 2018

Chevron down
Ascolta qui
download

Sembra proprio che le startup stiano sempre più prendendo contatti con i grandi marchi per riuscire a portare l’utilizzo delle criptovalute nella vita reale, in favore di un’adozione di massa.

Read this article in the English version here.

Una magnifica idea è quella di accedere ad un intermediario costo zero, pagabile in criptovalute in nome delle valute fiat, da utilizzare presso i grandi brand: le gift card o buoni regalo.

E quindi anche in Spagna, secondo quanto rivela Eleconomista.es “nasce la prima piattaforma per usare le criptovalute nel commercio”.

Si tratta di Eurocoinpay, startup spagnola di Herminio Fernández, che con la sua piattaforma online offre diverse soluzioni per effettuare micropagamenti con le criptovalute, con la grande trovata di collaborare con grandi brand come El Corte Inglés, Zara, Decathlon, Carrefour, Repsol, ToysRus e MediaMarkt.  

Accedendo al sito è possibile interscambiare le proprie criptovalute, oppure direttamente comprarle, per poi utilizzarle sia scaricandole in valuta fiat sull’Eurocoinpay card Visa, oppure acquistando buoni regalo utilizzabili presso i grandi marchi, direttamente sul sito.

Oltre bitcoin, sul sito è possibile utilizzare/comprare/interscambiare altre 18 criptovalute tra cui Ethereum e Litecoin, ma anche Siacoin, Binance, Eos, Nano e Steem.

In pratica sarà possibile comprare un abito da Zara pagando in Steem, senza dover passare dalla solita serie di intermediari.

Forse è pura strategia, ma risponde bene alla domanda “come posso spendere le mie criptovalute nel mondo reale?”

I vantaggi di avere sempre meno intermediari sono l’istantaneità delle operazioni e i costi di commissione sempre più inferiori per gli utenti.

D’altro canto i grandi marchi non sono ancora pronti a poter integrare al 100% la rete di pagamento distribuita blockchain, nonostante siano molti i casi in cui viene studiata internamente o dove vengono investiti fondi per la creazione di progetti pilota.

In ogni caso, nell’attesa, i fondi non rimangono di certo a guardare, anzi sono inclini a collaborare con startup esterne, portando sempre più al mainstream del mondo crypto.

Al momento, in Spagna, si stima che 100mila spagnoli possiedono bitcoin, una realtà indubbiamente inferiore ad altri Paesi, come Malta, ad esempio, che ha da poco lanciato la creazione del primo fondo di criptovaluta regolamentato al mondo.

Eurocoinpay è la prima realtà made in Spain che porta il mondo crypto direttamente nei negozi online, creando una possibilità anche per la nazione stessa di rimanere al passo con l’avanzare della tecnologia blockchain.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.