Coinbase, fondo crypto chiuso per dedicarsi a nuovi strumenti
Coinbase, fondo crypto chiuso per dedicarsi a nuovi strumenti
Criptovalute

Coinbase, fondo crypto chiuso per dedicarsi a nuovi strumenti

By Fabio Lugano - 12 Ott 2018

Chevron down

Secondo fonti interne, Coinbase starebbe chiudendo il suo fondo crypto per dedicarsi ad offerte di carattere retail.

Read this article in the English version here.

L’importante operatore statunitense aveva annunciato a marzo la volontà di dedicarsi ad un fondo il cui indice di performance fosse legato alle criptovalute e dedicato ad operatori professionali che volessero investire nel settore degli asset virtuali.

Purtroppo, sempre secondo le stesse voci interne, il fondo non è stato in grado di attrarre il numero previsto di clienti professionali, per cui il capitale raccolto non è stato ritenuto adeguato.

All’epoca del lancio un dirigente di Coinbase aveva parlato a Bloomberg di “una forte domanda da parte di operatori istituzionali”.

La tempistica di lancio e di raccolta, però, aveva coinciso con il boom delle criptovalute a fine 2017, ma successivamente l’interesse è scemato.

Nello stesso tempo, il mercato ha visto l’entrata di altri operatori quali Bitwise Asset Management, Abra e Galaxy Index, i quali hanno reso l’entrata di Coinbase troppo complessa.

Il Bundle di Coinbase

L’interesse di Coinbase ora si è quindi spostato su un’iniziativa dedicata al mercato retail, denominata Bundle. Con questo strumento, i singoli utenti potranno comprare in un click un pacchetto di criptovalute già quotate nell’exchange.

L’investimento per ogni singolo lotto è pari a soli 25 dollari, seguendo uno schema già aperto da Circle che permette di comprare 11 criptovalute con soli 10 dollari. In questo modo, Coinbase torna agli albori della propria attività di brokerage, quando gli istituzionali erano ancora di là da venire e si lavorava a contatto solo con la clientela al dettaglio.

Coinbase lista 0x

L’exchange di San Francisco intanto prosegue nella sua espansione ordinaria, introducendo gli scambi di 0x (ZRX) sulla piattaforma Coinbase Pro, aprendo la strada ai token su blockchain Ethereum che, come sappiamo, sono una quota rilevante del mercato delle valute virtuali.

L’introduzione, che prevede coppie di scambio con il dollaro USA, euro, BTC ed in seguito anche la sterlina inglese.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.