Poloniex e Binance fanno pulizia, mentre HitBTC arriva a 198 crypto
Poloniex e Binance fanno pulizia, mentre HitBTC arriva a 198 crypto
Blockchain

Poloniex e Binance fanno pulizia, mentre HitBTC arriva a 198 crypto

By Amelia Tomasicchio - 17 Ott 2018

Chevron down

Durante gli scorsi giorni, sono arrivati gli annunci di molti exchange crypto che si sono dichiarati pronti a delistare molti dei token presenti sulla propria piattaforma. Binance, per esempio, ha annunciato il delisting di 4 crypto (Bytecoin, ChatCoin, Iconomi e Triggers), portando ad un crash del loro valore.

Read this article in the English version here.

A riportare questi dati è il report settimanale della DIAR, istituto di ricerca che da poco ha iniziato ad occuparsi anche di crypto.

Come ormai noto, infatti, quando un token viene listato su un nuovo exchange, specie se si tratta di una piattaforma conosciuta e con grossi volumi, il prezzo del token sale; viceversa, quando viene delistato il prezzo scende, essendo anche indice anche del fatto che la coin non è molto apprezzata.

Comunque, Binance nell’ultimo anno ha listato 54 nuove crypto, quindi il delisting di 4 crypto è un’operazione marginale.

Poloniex, invece, ha recentemente delistato 29 crypto dall’inizio dell’anno. Nel gennaio 2017, l’exchange aveva 93 crypto, mentre ora ne ha 56.

Ma la vera regina è HitBTC, che ha aggiunto un netto di 198 nuove crypto, il che potrebbe suggerire che la procedura di listing non sia così stringente come su altre piattaforme, come spiega il report DIAR.

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro sugli NFT per Mondadori. Inoltre, ha lanciato due progetti NFT chiamati The NFT Magazine e Cryppo, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.