Lightning Network presto su tutti i browser
Bitcoin

Lightning Network presto su tutti i browser

By Marco Cavicchioli - 30 Ott 2018

Chevron down

Christian Decker, un ingegnere di Blockstream che si occupa di sviluppi in Lightning  Network, membro del W3C Web Payments Working Group, ha recentemente inviato un’email ad altri sviluppatori in cui ha scritto che “tutto sommato, dovremmo essere in grado di avere Bitcoin e Lightning Network che lavorano con la specifica senza alcun grande ostacolo”.

Read this article in the English version here.

La specifica citata da Decker si riferisce a quella che riguarda l’utilizzo di criptovalute tramite le API dei browser.

Il W3C (World Wide Web Consortium) è un’organizzazione non governativa internazionale che ha come scopo quello di sviluppare tutte le potenzialità del World Wide Web. È stato fondato nel 1994 presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston dal padre del Web Tim Berners-Lee ed è il punto di riferimento mondiale per lo sviluppo del web inteso come grande piattaforma aperta e pubblica mondiale.

Quando ha iniziato a prendere in considerazione il fatto di integrare le criptovalute nelle API di pagamento dei browser, il W3C ha incontrato alcuni problemi con i bitcoiner più intransigenti. Ma, grazie a Decker, questi problemi sembrano ora svaniti, visto che a quanto pare sta collaborando attivamente al progetto.

Il lavoro è in corso da diversi anni, visto che richiede l’emissione di un vero e proprio standard ed ha come obiettivo quello di rendere più facili i pagamenti online, integrando vari metodi di pagamento direttamente all’interno dei browser web utilizzando le cosiddette API.

Se la proposta di Decker verrà accolta, in futuro potremmo avere Bitcoin e Lightning Network integrati direttamente in Chrome, Firefox, Edge, Safari, ecc…

Il W3C metterà a disposizione uno standard per tutti i metodi di pagamento, comprese le carte di credito, Paypal, e similari, ma queste saranno affiancate dalle criptovalute.

In quest’ottica, Bitcoin e Lightning Network potrebbero costituire una vera alternativa, perché in grado di consentire pagamenti immediati, senza intermediari, ed a costi irrisori.

Tuttavia c’è ancora molto lavoro da fare per arrivare ad avere tutto questo. Ci sono infatti alcune problematiche tecniche che richiedono ancora di trovare soluzioni efficaci, ma il fatto che alcuni sviluppatori LN come Decker partecipino a questi lavori, anche solo come osservatori, fa sì che si possa sperare in soluzioni che non richiedano troppi anni per essere sviluppate.

Ad oggi Decker risulta essere l’unico rappresentante di Lightning nel gruppo dei 172 partecipanti al gruppo di lavoro, ma Ian Jacobs, responsabile delle attività di pagamento del W3C, ha confermato che l’obiettivo è quello di includere metodi di pagamento basati su blockchain.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.