banner
Intervista con David Pulis di ZBX, tra i 5 principali exchange con sede a Malta
Intervista con David Pulis di ZBX, tra i 5 principali exchange con sede a Malta
Interviste

Intervista con David Pulis di ZBX, tra i 5 principali exchange con sede a Malta

By Amelia Tomasicchio - 1 Nov 2018

Chevron down

In occasione del grande evento Malta Blockchain Summit, abbiamo avuto l’opportunità di intervistare David Pulis, CEO dell’exchange ZBX con sede a Malta, un’estensione dell’exchange ZB cinese.

Read this article in the English version here.

Qual è il motivo principale per cui ZBX si è insediato a Malta?

L’exchange ZB, precedentemente noto come CHBTC, è un exchange che si trova nella top 5 e concentra i suoi sforzi in Cina, senza fornire i propri servizi a clienti al di fuori dell’Asia. Era solo una naturale questione di tempo prima che ZB allargasse il suo orizzonte al mondo occidentale.

Questo ha portato alla nascita di ZBX, un’entità totalmente separata da ZB che si rivolgerà a utenti provenienti dall’Europa e dal resto del mondo.

Cosa ha contribuito nell’ascesa di ZB nelle classifiche dei volumi di scambi crypto negli ultimi 3 mesi?

Il volume giornaliero scambiato è calcolato in una varietà di modi diversi da diversi siti web.

L’ascesa di ZB a livelli più alti potrebbe essere attribuibile ad alcune ragioni:

  1. I volumi di ZB non sono aumentati molto, sono gli altri exchange che hanno subito un calo significativo, quindi, in confronto, ZB ora si posiziona più in alto.
  2. ZB ha reso gratuita la commissione delle coppie di scambio su ZB. Questo ha attirato molti market maker in Cina, poiché ha reso il trading meno costoso.

Inoltre, la coppia QC scambiata su ZB è equivalente allo Yuan cinese e questo non è stato considerato da Coinmarketcap. La coppia consiste in 1/3 del volume di scambio di ZB, quindi ZB si è classificato più in alto.

State implementando miglioramenti o innovazioni per attrarre nuovi trader verso ZBX? Quali sono?

ZBX offrirà un’esperienza diversa da ZB. Gli utenti saranno in grado di copiare il trading da altri utenti, un sistema che è stato implementato e collaudato nel mondo finanziario già da tempo. Verrà sviluppata e integrata con l’exchange anche una piattaforma per le ICO.

L’esperienza utente sarà gamificata e semplificata in modo da eliminare le barriere per i nuovi utenti. I trader esperti e istituzionali beneficeranno anche di API di grado istituzionale indirizzate verso il nostro grande pool di liquidità e la possibilità di effettuare grandi ordini fuori dall’exchange, quindi OTC.

Avete in mente di creare un DEX come Binance e altri che stanno aprendo uffici a Malta?

ZBX sta concentrando i suoi sforzi per andare online nei prossimi giorni e c’è stato un sacco di chiacchiere nella comunità per quanto riguarda gli scambi centralizzati contro quelli decentralizzati. L’hype sui non è all’altezza delle aspettative.

Inoltre, gli scambi centralizzati sono molto più rapidi, il che è essenziale per raggiungere la massa critica e la redditività. Detto questo, ZBX è in procinto di basare alcuni elementi sulla blockchain, come il book degli ordini. Questo contribuirà ad aumentare la trasparenza e la fiducia degli utenti.

Ci sono molti exchange che si stanno spostando a Malta. Qual è la proposta di vendita unica di ZBX rispetto a tutti questi altri exchange?

ZBX sarà il primo exchange ad affrontare i punti critici delle piattaforme crypto:

  • Il più importante è la sicurezza dei beni. ZBX sarà gestito da Malta sotto stretta regolamentazione. ZB è alimentato dalla tecnologia Zillionbits, che non è mai stata hackerata dal 2013.
  • Anche la liquidità è fondamentale e ZBX metterà in comune la liquidità con la famiglia ZB, ovvero ZB, ZBX ed EXX. Questo fornirà i prezzi più competitivi del settore.
  • Offerta di Security Tokens (STO): ZBX richiederà una licenza per l’inserimento dei STO nel 2019 e saremo in grado di quotare questi token.
  • Valute Fiat: Possibilità di depositare e prelevare nelle tradizionali valute fiat e di offrire coppie di valute fiat.
Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.