Tokyo, le limousine si pagano in crypto
Tokyo, le limousine si pagano in crypto
Criptovalute

Tokyo, le limousine si pagano in crypto

By Stefania Stimolo - 5 Nov 2018

Chevron down

Una nuova collaborazione tra Remixpoint Inc. e Hinomaru Limousine Co. permetterà a breve di pagare in crypto le limousine di Tokyo.

Read this article in the English version here.

Una fonte anonima ha annunciato che la notizia sarà formalizzata domani, martedì 6 ottobre, e che le criptovalute accettate per i pagamenti saranno Bitcoin, Ethereum e Bitcoin Cash.

Il servizio coprirà inizialmente le corse nell’area tra i 23 quartieri di Tokyo e gli aeroporti di Haneda o Narita.

Secondo quanto riportato da Bloomberg, le società Remixpoint e Hinomaru sono molto famose in Giappone: Remixpoint gestisce BITpoint, una delle 16 piattaforme di criptovalute che possiede la licenza dal governo giapponese, mentre Hinomaru gestisce ben 362 limousine e 161 taxi a Tokyo.

Pare che questa scelta sia il risultato di una tendenza molto più grande che ha lo scopo di spostare l’utilizzo delle criptovalute oltre la speculazione finanziaria, specialmente visto il crollo dei prezzi dell’ultimo anno.

E gestendo anche i taxi, non si esclude che Hinomaru possa ampliare l’area di utilizzo delle crypto non solo alle limousine.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.