banner
Ci sono 500mila account di EOS: tanti o pochi?
Ci sono 500mila account di EOS: tanti o pochi?
Altcoin

Ci sono 500mila account di EOS: tanti o pochi?

By Fabio Lugano - 16 Nov 2018

Chevron down

In un tweet, il team di sviluppatori di EOS annuncia il raggiungimento del numero, apparentemente impressionante, di 500mila account attivi.

Read this article in the English version here.

Un numero apparentemente impressionante e che dà l’idea di quanto sana sia questa valuta, ma quanto è grande, se comparata alle altre criptovalute?

Iniziamo con il padre di tutte le cripto: Bitcoin.

In totale si valuta che vi siano 22 milioni di wallet di BTC, e che il 5% degli americani ne possegga uno. Una cifra impressionante che si è sviluppata nel tempo, considerando che questa valuta esiste dal 2009.

In totale gli utenti attivi, secondo l’università di Cambridge, sono fra i 2,9 ed i 5,4 milioni. Un numero che comincia ad essere anche economicamente rilevante.

Per quanto riguarda Ethereum abbiamo un numero di indirizzi unici ancora più rilevante, 47 milioni.

La cifra è perfettamente in linea con il fatto che ETH è stato lo strumento principale utilizzato per quanto riguarda le ICO, fatto che ne ha condotto all’enorme diffusione.

Se passiamo a considerare il terzo fra i maggiori player delle criptovalute, XRP, abbiamo qualche difficoltà in più a valutarne il numero ma, dai dati raccolti, considerando che il sito ufficiale non dà più i dati, possiamo stimarne un numero fra gli 800mila ed il milione.

Considerando il trading, la parte del leone la fa BTC con oltre 6 miliardi di dollari in volume quotidiano, mentre ETH ne fa più di due miliardi, EOS per oltre un miliardo e XRP per meno di un miliardo.

Dal punto di vista dei mercati, EOS ha già superato XRP e si avvia ad essere uno degli agenti principali, mostrando una notevole liquidità.

Quindi i 500mila di EOS sono un risultato rilevante, indicativo del successo del progetto, ma ancora molto lontano dai valori dei suoi “fratelli maggiori”.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.