banner
Future su Bitcoin: anche Nasdaq è della partita
Future su Bitcoin: anche Nasdaq è della partita
Bitcoin

Future su Bitcoin: anche Nasdaq è della partita

By Marco Cavicchioli - 27 Nov 2018

Chevron down

Nasdaq da tempo ha messo gli occhi sulle criptovalute. Uno dei progetti che sta portando avanti è quello dell’emissione di future su bitcoin e, secondo Bloomberg, due persone non meglio identificate, ma che “hanno familiarità con la questione“, hanno riferito che il progetto sta proseguendo anche nonostante il crollo del valore durante l’ultimo anno.

A dire il vero era da mesi che non si avevano notizie di questo progetto, mentre invece si è parlato molto di altri progetti di Nasdaq Inc relativi alle criptovalute, tanto che l’attenzione su di esso sembrava essere completamente svanita.

E invece pare che Nasdaq abbia lavorato insieme alla Commodity Futures Trading Commission (CFTC) per cercare di soddisfare i dubbi del regolatore americano prima di lanciare i suoi contratti future su bitcoin.

L’obiettivo sarebbe quello di immetterli sul mercato nel primo trimestre del 2019.

Infatti, dopo l’immissione sul mercato dei future di CME e Cboe lo scorso dicembre, la CFTC ha avviato un processo di revisione più accurato per l’approvazione dei derivati sulle criptovalute.

Ad esempio, anche Bakkt, che vuole lanciare a sua volta dei future su Bitcoin, ha dovuto rinviarne l’uscita forse proprio a causa di una maggiore difficoltà ad ottenere l’approvazione dell’ente, e l’iter particolarmente lungo dell’approvazione degli ETF su bitcoin da parte della SEC sembra confermare questo nuovo approccio più severo dei regolatori.

Pertanto in teoria nei primi mesi del 2019 potrebbero essere messi sul mercato tre nuovi derivati: i future su bitcoin del Nasdaq, quelli di Bakkt, e gli ETF di VanEck, SolidX e Cboe.

Tutto ciò nonostante l’evidente calo di prezzi delle ultime settimane, come se il calo non avesse avuto impatto sulla decisione di emettere questi derivati.

In altri termini sembra che l’evoluzione di questi asset dal punto di vista tecnico stia proseguendo senza essere condizionata più di tanto dall’evoluzione del prezzo, anche quando si tratta dei nuovi strumenti prettamente finanziari che potrebbero consentire ad un numero maggiori di investitori di puntare anche su questi asset.

Ed è rilevante che dietro questi strumenti ci siano colossi della finanza tradizionale come Nasdaq, ICE o Cboe.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.