XRP Away, uno script di Jackson Palmer per bloccare gli account pro-Ripple su Twitter
XRP Away, uno script di Jackson Palmer per bloccare gli account pro-Ripple su Twitter
Altcoin

XRP Away, uno script di Jackson Palmer per bloccare gli account pro-Ripple su Twitter

By Marco Cavicchioli - 3 Dic 2018

Chevron down

Jackson Palmer, il creatore di Dogecoin (DOGE), ha deciso di pubblicare uno script che permette di bloccare su Twitter gli account che contengono le parole Ripple e XRP nel nome dell’account, nello username o nella descrizione.

Read this article in the English version here.

Lo script si chiama XRP Away, ed è disponibile su GitHub.  

Per poterlo usare, bisogna assicurarsi di poter eseguire il codice Python 3.x e creare un’app Twitter su apps.twitter.com inserendo poi nel codice i token API alle righe 5 e 6 del codice stesso.

Inoltre, è possibile lanciare manualmente l’esecuzione dello script periodicamente, ma Palmer consiglia di impostare un semplice cron job per farlo girare automaticamente ogni minuto.

XRP Away è un’estensione del precedente script di Palmer originariamente sviluppato per combattere i bot di truffa di Ethereum, diventato popolare come risposta alla richiesta di Elon Musk contro i commenti malevoli fatti sui suoi post su Twitter.

Una volta pubblicato lo script, il creatore di Dogecoin ha twittato:

https://twitter.com/ummjackson/status/1069064731783090176

“Assicuratevi di non rispondere o parlare di me se si ha “XRP” nel nome del profilo, handle o bio. Perché questo ti bloccherà”.

Infatti, chi interagisce ora con Palmer verrà bloccato sul suo account se il suo profilo rientrerà in quelli rilevati dallo script.

In precedenza aveva anche dichiarato:

“Sto iniziando a chiedermi se la comunità XRP non sia in realtà una rete sofisticata di bot, o semplicemente un gruppo di quattordicenni che ha rubato ai loro genitori le carte di credito”.

Twitter è un social network spesso afflitto da spammer o troll, tanto che è praticamente impossibile bloccarli tutti manualmente uno ad uno, soprattutto se si ha un account famoso come quello di Palmer o Elon Musk.

Inoltre, esistono molti bot che creano grandi volumi di interazioni in modo automatico, e che risultano particolarmente fastidiose proprio per quei profili che già organicamente ne hanno di più, come, ad esempio, quelli dei personaggi pubblici.

Gli script, come quello creato da Palmer, servono proprio per automatizzare le contromisure contro bot, spammer e troll.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.