banner
DX.Exchange si prepara a lanciare il token Tesla
DX.Exchange si prepara a lanciare il token Tesla
Criptovalute

DX.Exchange si prepara a lanciare il token Tesla

By Stefania Stimolo - 3 Gen 2019

Chevron down

Il crypto-exchange DX.Exchange è pronto al lancio della piattaforma dove poter scambiare token basati su Ethereum ancorati 1:1 con le azioni di 10 società quotate al Nasdaq, come Tesla, Apple e Facebook.

Read this article in the English version here.

Secondo quanto riportato da Bloomberg, DX.Exchange, un crypto exchange con sedi in Estonia e Israele, lancerà la propria piattaforma il 7 gennaio e permetterà agli investitori di comprare token garantiti (backed) da azioni di alcune delle principali aziende americane, ad esempio Tesla, che potranno dare diritto anche a ricevere i relativi dividendi.

Nel settore delle stablecoins che hanno introdotto il concetto di ancoraggio del prezzo di un token ad altri asset come valute fiat o oro, ecco quindi che si aggiunge alla lista uno strumento legato alle azioni di società quotate a Wall Street.

Al momento, sembra siano solo 10 le società prescelte da DX: sarà possibile acquistare, ad esempio, Tesla token ovvero token che hanno come sottostante azioni di Tesla Inc. oppure Facebook token nonché Apple token, tutto ciò sarà possibile anche fuori dagli Stati Uniti e gli scambi saranno attivi anche quando i mercati azionari sono chiusi.

Questa iniziativa di DX.Exchange è il primo passo d’un progetto che potrà espandersi poi ad azioni di società presenti in altre Borse, come quelle di Tokyo e di Hong Kong.

DX.Exchange afferma:

“L’offerta di azioni virtuali dell’exchange fornirà un test interessante per gli investitori su prodotti creati per migliorare i mercati finanziari tradizionali utilizzando la tecnologia del mondo delle criptovalute. DX offrirà azioni digitali, o token, basati su azioni reali acquistate e detenute dal partner MPS MarketPlace Securities Ltd. I token saranno basati sulla rete Ethereum, con l’importo corrispondente alla domanda sull’exchange DX.”

La rete prescelta per i token è la blockchain di Ethereum, mentre MPS MarketPlace Securities Ltd., che è autorizzato dal regolatore finanziario di Cipro, terrà le scorte per conto dei proprietari di token.

Quindi, spostare gli stock market tradizionali nel mondo digitale porterà dei vantaggi offerti e descritti da DX come la possibilità di operare h24, anche quando le Borse sono chiuse, quella di poter acquistare frazioni di quote invece che le quote per intero, ed infine, la possibilità di abbattere eventuali barriere di accesso geografiche per gli investitori fuori dagli USA.

https://twitter.com/DXdotExchange/status/1080405917500432385

Sotto il profilo legale, il governo statunitense non si è ancora pronunciato, ma sembra che per DX.Exchange questo non sia un problema, in quanto afferma di essere autorizzata dall’Estonian Financial Intelligence Unit e quindi perfettamente in conformità per operare nell’UE.

Daniel Skowronski, CEO di DX, ha dichiarato:

“Riteniamo che questo sia l’inizio della fusione del mercato tradizionale con la tecnologia blockchain. Questo aprirà un intero nuovo mondo di trading di titoli vecchi e nuovi allo stesso modo.”

 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.