Per JP Morgan il vero valore di bitcoin è 2400 dollari. E JPM Coin quanto vale?
Bitcoin

Per JP Morgan il vero valore di bitcoin è 2400 dollari. E JPM Coin quanto vale?

By Fabio Lugano - 21 Feb 2019

Chevron down

JP Morgan ha emesso un report, ripreso dal South China Morning Post, nel quale viene calcolato un valore teorico di bitcoin che, secondo il metodo applicato dalla grande banca d’affari, si aggirerebbe intorno ai 2400 dollari.

Read this article in the English version here.

Lo stesso ragionamento si può applicare in via teorica per calcolare il valore di JPM Coin, la stablecoin che sarà presto emessa dalla banca americana

Il valore di Bitcoin secondo Jp Morgan

Il prezzo è stato calcolato valutando il costo marginale per la produzione di un bitcoin in un ambiente favorevole, dal punto di vista dei costi energetici, come la Cina.

In economia il costo marginale è il costo che bisogna affrontare per produrre un’ulteriore unità di prodotto: ad esempio, il costo marginale di un paio di scarpe è il costo che un’azienda deve affrontare per produrre un paio di scarpe in più rispetto alla produzione attuale.

Si tratta quindi di un costo che non considera al suo interno costi quali l’ammortamento dei costi di impianto o i costi generali che si danno come già ammortizzati dalla produzione precedente. Si tratta di un valore inferiore per il 38% rispetto a quello attuale della valuta virtuale, che si aggira al di sopra del 3900 dollari.

La valutazione della di JP Morgan è stata però molto contestata: infatti, la quantità di bitcoin che possono essere minati in un determinato spazio di tempo è limitata, per cui parlare di costo marginale è improprio. Inoltre, le disparità nelle condizioni di produzione sono talmente ampie che è molto complesso parlare di un costo di produzione medio in quanto questo non dipende solo dai fattori  produttivi, come l’energia, ma anche da fattori quali l’efficienza delle macchine e l’hash power nello specifico momento.

I minatori considerano la valutazione del costo marginale priva di senso. A gennaio in un differente report la stessa banca aveva suggerito che Bbtcoin potesse avere un valore solo in un mondo distopico, cioè non reale ed estremo, come il Venezuela, notando come comunque non vi fosse una correlazione fra i prezzi di BTC e quelli degli altri asse.

In questa immagine JP Morgan mette in correlazione l’indice S&P 500 con bitcoin, mostrando come i due valori si muovano in modo, apparentemente, casuale.

Quanto vale JPM Coin?

Cosa succederebbe se applicassimo il criterio del costo marginale alla nuova, annunciata, valuta virtuale JPM Coin? Dato che si tratta di una valuta centralizzata, senza mining diffuso, il valore per la sua creazione è prossimo alla zero.

Senza il riconoscimento  del valore da parte della banca  questa varrebbe zero o poco più, ma l’emittente assegna un valore al token, esattamente come il mercato, regolando domanda ed offerta, dà un valore a bitcoin

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.