Sito scam diffuso tramite memo delle transazioni EOS
Sito scam diffuso tramite memo delle transazioni EOS
Sicurezza

Sito scam diffuso tramite memo delle transazioni EOS

By Alfredo de Candia - 6 Mar 2019

Chevron down

Ancora una volta viene sfruttato il campo memo delle transazioni EOS per diffondere virus tra gli utenti meno esperti che incappano in un apposito sito scam.

Read this article in the English version here.

Questa volta è toccato al sito peos.one, progetto che permette di rendere private e non tracciabili le transazioni EOS. Il sito è stato copiato alla perfezione da un sito scam con l’URL p-eos.one che è stato creato il 26 febbraio scorso, dopo essere stato comprato come dominio in data 1 febbraio.

Attualmente il sito è ancora online e a continua ad essere diffuso tramite i memo delle transazioni di EOS con il seguente messaggio:

Gli hacker stanno sfruttando il fatto che sia possibile riscattare ii token, dato che a metà febbraio c’è stato lo snapshot degli account EOS (per un rapporto 1:1) e quindi sul sito scam hanno messo il pulsante claim per riscattarli.

Così gli hacker hanno cambiato l’indirizzo originale con uno malevolo, entrando in possesso dei dati dei wallet e di conseguenza sono potuti entrare in possesso dei token.

 

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.