Azure apre alla blockchain con Kaleido
Blockchain

Azure apre alla blockchain con Kaleido

By Fabio Lugano - 14 Mar 2019

Chevron down

Kaleido, servizio di software su blockchain, ora è disponibile non solo per piattaforma AWS di Amazon, ma anche per Microsoft Azure.

Read this article in the English version here.

Un Software as a Service (SAAS) non è che un modello di business solitamente funzionante su cloud nel quale l’utilizzatore non acquista il software da installare sul proprio PC o sistema, ma viene ad utilizzare applicazioni presenti sul cloud e disponibili con continuità.

Kaleido ha avuto l’innovativa idea di sviluppare applicazioni su blockchain che sinora venivano offerte solo sulla piattaforma AWS ma, data anche la continua crescita dei servizi cloud Microsoft Azure, ha deciso di ampliare la propria offerta passando anche su quella sovrastruttura.

Secondo un recente articolo di CNBC, attualmente sarebbe in corso una vera e propria rivoluzione competitiva nel settore, con il settore in mano a sole tre grandi aziende: AWS, di Amazon con il 68% a fine 2018, Azure di Microsoft con il 20 e Google con il 12%. Con questa integrazione Kaleido potrebbe coprire circa l’88% del mercato con i propri prodotti.

La soluzione dovrebbe ampliare notevolmente la base di business della società e semplificare, dato che gli eventuali clienti non dovranno più preoccuparsi dell’eventuale infrastruttura a cui appoggiarsi.

Le soluzioni SAAS sono ad uso e quindi sono molto adatte alle piccole e medie aziende che non desiderano o non hanno i mezzi per acquistare, nelle fasi iniziali di sviluppo, soluzioni costose e complesse.

Kaleido, che ha partner delle dimensioni di T-Mobile, ed Unionbank, nasce nel 2018 con la finalità di portare la blockchain direttamente alle aziende, trasformando i primi prototipi di servizio diffusi in prodotti finiti già utilizzabili. Inizialmente nasceva da una collaborazione fra Venture Studio di Brooklyn ed AWS, ma con l’ultima evoluzione si è emancipato da uno dei suoi partner.

I clienti che utilizzano Kaleido come ad esempio Komgo, provider informativo per i commodity trader, potranno fornire i servizi indipendentemente dal cloud utilizzato dai clienti.

Inoltre, sarà possibile la creazione di prodotti informatici in grado di traslare i dati da un cloud all’altro.  

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.