CoinMarketCap ha escluso l’exchange Bitfinex dalle fonti che utilizza per il calcolo del prezzo di bitcoin (BTC).

Read this article in the English version here.

Infatti, nella pagina del sito dedicata agli exchange accanto a Bitfinex, in questo momento al 94° posto, è comparso un asterisco prima del prezzo che ne segnala l’esclusione da quelli utilizzati per il calcolo del prezzo in dollari di BTC.

Il problema, infatti, è che negli ultimi giorni il prezzo in dollari di bitcoin su Bitfinex è sempre decisamente superiore a quello di altri exchange, anche di 300 punti rispetto ai 5.700 dollari circa che ha attualmente in media, ovvero di una percentuale superiore al 5%.

Invece, il prezzo sugli altri exchange principali, come testimonia la stessa pagina market della scheda di CMC dedicata a Bitcoin, è abbastanza allineato: infatti, mentre più o meno tutti gli exchange principali risultano in questo momento avere un prezzo di BTC di circa 5.700 dollari, su Bitfinex il prezzo risulterebbe essere di quasi 6.000 dollari.

CoinMarketCap calcola il prezzo facendo la media ponderata del volume dei prezzi delle varie coppie di scambio, ma escludendo dalla media quegli exchange in cui il prezzo non sembra indicativo di un mercato libero, o quando gli algoritmi rilevano che il prezzo riportato è un valore significativamente anomalo rispetto ad altre coppie di mercato simili per la stessa criptovaluta.

Pertanto l’esclusione di Bitfinex dal calcolo del prezzo di bitcoin è perfettamente legittima e giustificata proprio dal fatto che il dato riportato in questo momento da questo exchange risulti a tutti gli effetti anomalo. Altri exchange esclusi dal calcolo del prezzo sono ad esempio BitMEX e l’exchange brasiliano Negocie Coins.

L’anomalia su Bitfinex ha iniziato a presentarsi dopo i recenti problemi con le accuse del Procuratore Generale di New York ed a questo punto potrebbe non risolversi in breve tempo.