BitTorrent: transazione miliardaria di token BTT
BitTorrent: transazione miliardaria di token BTT
Altcoin

BitTorrent: transazione miliardaria di token BTT

By Alfredo de Candia - 6 Mag 2019

Chevron down
Ascolta qui
download

Nella giornata di ieri si è assistito forse alla transazione miliardaria più grossa del mese: da un wallet sconosciuto sono stati trasferiti 1,6 miliardi di token BTT di BitTorrent verso il wallet di Binance.

Read this article in the English version here.

Questa transazione miliardaria è molto interessante anche perché l’account coinvolto è stato usato per fare il trasferimento anche da un altro account con oltre 2,6 miliardi di token BTT.

La transazione è stata fatta verso un exchange, Binance, che adesso dispone di oltre 39 miliardi di token BTT.

Difficile sapere il motivo di questa transazione miliardaria di token BTT, ma si possono certamente avanzare delle ipotesi. Qualcuno potrebbe aver deciso, per esempio, di spostare i fondi sull’exchange per poter usufruire della nuova blockchain creata da Binance e quindi sfruttare la piattaforma per convertire questi BTT token in BNB Coin e trarre quindi vantaggio del sistema di commissioni.

Le funzionalità del token BTT di BitTorrent

Binance aveva listato BTT, il token di BitTorrent a gennaio, dopo aver contribuito alla clamorosa vendita del token che ha raccolto 7 milioni di dollari in 18 minuti.

Il token utility BTT serve a BitTorrent per fornire una piattaforma distribuita agli sviluppatori di app di terze parti in grado di consentire agli utenti di inviare anche piccole quantità di valore dai propri dispositivi utilizzando la blockchain di Tron.

I client BitTorrent già esistenti possono anche implementare un set opzionale di estensioni, compatibili con le versioni precedenti, in grado di consentire di fare e ricevere offerte per la larghezza di banda, lavorando in tandem con un wallet di criptovalute.

Il token BTT viene quindi inizialmente utilizzato all’interno di questi stessi client BitTorrent proprio come mezzo di pagamento per la banda upstream, ma l’utilizzo in seguito verrà esteso ad altre funzionalità aggiuntive, tra cui l’acquisto di contenuti, la fruizione di performer live streaming e il crowdfunding per la creazione di nuovi contenuti.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.