banner
3 motivi per cui il prezzo di bitcoin (BTC) è cresciuto del 40% in 30 giorni
3 motivi per cui il prezzo di bitcoin (BTC) è cresciuto del 40% in 30 giorni
Bitcoin

3 motivi per cui il prezzo di bitcoin (BTC) è cresciuto del 40% in 30 giorni

By Stefano Cavalli - 9 Mag 2019

Chevron down

Si può affermare che il 2019, fino a questo momento, è un anno di gran lunga migliore rispetto al 2018 per quanto riguarda il prezzo di bitcoin (BTC). La criptovaluta numero uno per capitalizzazione di mercato ha infatti visto il suo valore crescere di quasi il 60% dall’inizio dell’anno.

Read this article in the English version here.

Andamento crescita bitcoin btc

Gran parte di questo guadagno in realtà è stato accumulato nell’ultimo mese. Aprile si è rivelato un ottimo range temporale per bitcoin (BTC) dal momento che è aumentato di oltre il 40% in un solo mese.

Il trend, almeno per il momento, non si è ancora invertito. Nonostante la notizia dell’hacking subito da Binance e i movimenti del mercato in risposta a questo evento, bitcoin (BTC) ne è uscito a testa alta e continua a salire. All’inizio della settimana ha toccato i 6000$, evento che non si registrava da 6 mesi, mentre nelle prime ore di questa mattina ha superato questa soglia portandosi attorno ai 6075 $ secondo CoinMarketCap.

Cosa sta realmente causando la grande performance di bitcoin (BTC)? Probabilmente non c’è una sola motivazione, ma sono presenti certamente diversi fattori che potrebbero aver influenzato la sua corsa verso l’alto.

Andamento di bitcoin btc

Fidelity e la nuova piattaforma per il trading di criptovalute

Fidelity Investments è un colosso americano con sede a Boston che si occupa di servizi finanziari. Gestisce un asset da oltre 2400 miliardi di dollari e il 6 maggio è stata pubblicata una notizia secondo cui l’azienda si occuperà di vendere e acquistare bitcoin (BTC) per i propri clienti, per lo più investitori istituzionali.

In questo momento il mercato delle criptovalute vanta una capitalizzazione di mercato pari a circa 188 miliardi di dollari, una cifra che in realtà è molto distante rispetto a quella dei mercati tradizionali. Quindi, anche un interesse minimo da parte di questi investitori istituzionali è in grado di portare ad enormi cambiamenti all’interno del settore.

Dopo l’uscita di questa notizia, bitcoin (BTC) è aumentato del 5% in poche ore.

L’analisi tecnica e fondamentale sembra “azzeccarci” più di prima

Thomas Lee, analista capo di Fundstrat Global Advisors, ha espresso ancora una volta il suo parere affermando che bitcoin (BTC) sarà protagonista di un’importante crescita nel 2020.

Per motivare questo suo commento ha spiegato che ci sono alcuni segnali indicatori del fatto che l’analisi tecnica e fondamentale sta migliorando sotto molti punti di vista. La sua società, Fundstrat, si esprime fortemente rialzista nei confronti di bitcoin (BTC), sottolineando nuovamente che il periodo ribassista del 2018 è concluso.

La community mostra sempre più dei sentimenti positivi verso bitcoin

Quando parliamo di trading, la componente emotiva è sempre una caratteristica che va tenuta sott’occhio. Vale la pena sottolineare che il sentimento generale delle community propende verso il positivo.

Il Wall Street Journal ha riferito da poco che Facebook, il gigante dei social media, sta cercando investimenti per un valore di 1 miliardo di dollari per la propria stablecoin. Anche Nike non resta con le mani in mano: la sua criptovaluta potrebbe chiamarsi Cryptokicks e, in ogni caso, ha già presentato una richiesta per il copyright del nome.

Ci sono segni evidenti di ripresa nel mercato. Il prezzo aumenta costantemente. News negative come quella di Binance non hanno inciso troppo su bitcoin (BTC), come invece molti si aspettavano. Neanche gli spostamenti dei fondi rubati a Binance dagli hacker stanno creando troppo scompiglio. Sicuramente ci sono ancora tante resistenze da superare prima di tornare, se accadrà di nuovo, oltre i 20000$.

Stefano Cavalli
Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.