Eric Swalwell: candidato USA accetta donazioni in criptovalute
Criptovalute

Eric Swalwell: candidato USA accetta donazioni in criptovalute

By Marco Cavicchioli - 23 Mag 2019

Chevron down

Il candidato democratico alla Presidenza degli USA Eric Swalwell ha deciso di accettare donazioni in criptovalute per la sua campagna.

Read this article in the English version here.

Swalwell non è di certo il candidato principale per le primarie del partito democratico, ma se non altro con questa mossa sembra volersi presentare come il più attento alle nuove tecnologie. In generale, infatti, gli USA sembra proprio stiano puntando molto a diventare uno dei luoghi al mondo più crypto-friendly, sebbene ci siano ancora non pochi ostacoli.

Oltre a Swalwell c’è già anche un altro candidato che accetta donazioni in criptovalute, ovvero il democratico Andrew Yang.

L’iniziativa di Swalwell è stata resa possibile grazie alla collaborazione con la società blockchain The White Company, che ha messo a disposizione della campagna di Swalwell una pagina dedicata del proprio sito in cui è possibile inviare la propria donazione pagando in bitcoin, ether, bitcoin cash, XLM, bitcoin SV ed il token della piattaforma White standard (WSD).

Per inviare una donazione di deve fornire solo nome, numero di telefono e indirizzo, oltre ad occupazione e datore di lavoro.

Una volta raccolte le donazioni, i fondi vengono convertiti in una stablecoin basata su Stellar, in modo che il comitato elettorale di Swalwell possa avere accesso istantaneo ai fondi, con transazioni che costano meno di un centesimo di dollaro ed avvengono in circa 3 secondi. La scelta della stablecoin serve anche per preservare il valore delle donazioni raccolte mettendolo al riparo dalla volatilità del mercato celle crypto.

Secondo The White Company, le donazioni a Swalwell in questo modo sono molto più veloci rispetto a quelle per Yang, poiché i donatori non hanno bisogno di fare altro che registrarsi con i propri dati ed inviare i fondi, con un’ampia di criptovalute.

Swalwell ha dichiarato:

“Blockchain può cambiare il mondo, se lo vogliamo. Oggi gran parte della nostra vita pubblica esiste online e non c’è motivo di credere che non possiamo estendere ulteriormente la nostra democrazia e la nostra economia – dall’esercitare il nostro diritto al voto, al modo in cui guardiamo alle criptovalute”.

Swalwell ha solo 38 anni ed è stato eletto nelle file del partito democratico nel 2012 come rappresentare per il 15° distretto congressuale della California. Fa anche parte del Comitato permanente per l’intelligence e del Comitato giudiziario della Camera dei deputati.

Inoltre, si è già occupato in passato di criptovalute, visto che recentemente ha firmato una lettera rivolta all’Internal Revenue Service per ottenere maggiore chiarezza sulle regole fiscali in vigore per le criptovalute.

Elizabeth White, fondatrice di The White Company, ha dichiarato:

“Abilitando le donazioni in criptovalute Swalwell non solo rende più facile sostenere la sua campagna, ma mostra anche come egli apprezzi la democratizzazione dei servizi finanziari per tutti, non solo per i ricchi”.

Le elezioni per scegliere il successore di Donald Trump si terranno a novembre del 2020 e sono già diversi i candidati che si sono proposti. Tra i candidati del partito libertario risulta ancora esserci anche John McAfee.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.