L’analisi del mercato crypto di oggi registra un rallentamento di molte criptovalute. Scorrendo le quotazioni si vede un’alternanza di segni rossi e verdi.  

Read this article in the English version here.

Nonostante oltre il 60% delle crypto sia in verde, alcune iniziano a subire dei rallentamenti non preoccupanti perché dovuti alle prese di beneficio.

Fonte: COIN360.com

Tra i maggiori rialzi di giornata si evidenzia Maximine Coin (MXM) che oggi sale del 14%. Tra le big EOS fa la parte del leone con rialzi che dopo aver sfondato la soglia degli 8 dollari cercano di stabilizzarsi intorno a questa area.

Grafico EOS by Tradingview

I rialzi di giornata per EOS si attestano al 12%. Rialzo simile per ZCash (+15). Arrivano conferme per Bittorrent che sale del 10% spingendosi a 0,0017 dollari.

I segni rossi sono prese di beneficio tanto che i ribassi si registrano con ritracciamenti che non superano l’1%. Tra le crypto coinvolte c’è Binance Coin (BNB) che nonostante riesca a rimanere sui massimi storici assoluti perde intorno all’1%. Lo stesso anche per Cosmos (ATOM) che scende dell’1%. Anche NEO in 20° posizione rintraccia dello 0,3%. Bitcoin Cash scende sotto la soglia dei 433 dollari. Segno negativo anche per bitcoin che oscilla intorno alla parità (-0,4%) ma si mantiene ai massimi del 2019, livelli di maggio 2018 con capitalizzazione da 150 miliardi di dollari, soglie abbandonate dallo scorso anno.

Un’attenta analisi mostra che maggio ha spazzato via tutti i dubbi presenti nel mercato delle criptovalute, e la pistola che sembrava sparare ad acqua ad aprile, si è trasformata in un bazooka. Dai minimi del mese scorso, bitcoin mette a segno un rialzo del 120% trainandosi tutto quanto il settore che torna in questi ultimi giorni ai livelli che aveva abbandonato da un anno, mettendosi alle spalle il crypto winter e il 2018, il secondo anno negativo dalla nascita del bitcoin (2009).

Le ultime 24 ore vedono degli scambi globali decisamente al rialzo, con un innalzamento di circa il 10% e volumi intorno agli 85 miliardi di dollari giornalieri.

La capitalizzazione totale rimane sopra i 280 miliardi di dollari, livelli che non si registravano da agosto 2018. La dominance di bitcoin oscilla intorno al 57%. Ethereum e Ripple nonostante si stiano comportando molto bene, soffrono il dominio del bitcoin. Ethereum cerca di stabilizzarsi intorno al 10,5% della quota di mercato, mentre Ripple oltre il 6,6%.

Grafico bitcoin by Tradingview

Analisi mercato crypto: Bitcoin (BTC)

Dopo l’ulteriore allungo rialzista che nella giornata di lunedì notte ha spinto i prezzi a due passi dai 9.000 dollari, bitcoin cerca un consolidamento in area 8.700 dollari, livelli superiori a quelli della scorsa settimana degli 8.500 dollari.

Bitcoin continua la sua fase di ascesa dando nuovi segnali rialzisti che attraggono la possibilità di nuova liquidità, sostenuta anche dalle entrate in stop loss delle posizioni speculative al ribasso.

La soglia di supporto del bitcoin rimane area 7.500-7.800 dollari, soglia dove sono oscillati i prezzi la scorsa settimana formando la figura tecnica del triangolo rialzista che ha visto esplodere i prezzi verso l’alto nella tarda serata di domenica con la rottura degli 8.200 dollari.

Grafico Ethereum by Tradingview

Analisi mercato crypto: Ethereum (ETH)

Ethereum ieri ha aggiornato per una manciata di minuti i nuovi massimi del 2019 spingendosi poco oltre i 280 dollari, ma il sostegno degli acquisti non è riuscito a spingere verso l’alto i prezzi che sono tornati a testare la soglia dei 280 dollari.

Strutturalmente l’analisi tecnica su Ethereum indica che il primo supporto si evidenzia in area 255 dollari mentre invece quello dinamico è in area 235 dollari. Saranno questi due livelli che se confermati e consolidati nelle ultime ore daranno ulteriore spunto rialzista necessario per testare la soglia psicologica dei 300 dollari. In caso di mancanza di tenuta di questi livelli di supporto si aprirebbero spazi per affondi che potrebbero registrare gravi perdite e potrebbero attrarre i prezzi sotto i 220 dollari.

Per Ethereum la struttura rimane rialzista con rialzi che in meno di 15 giorni segnano +50%.

 

Previous articleGlobalcoin, la crypto di Facebook. Un approfondimento
Next articleEOS: Block.one ha investito $25 milioni in RAM
Federico Izzi
Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo