banner
Bank of England: “le crypto hanno un enorme potenziale”
Bank of England: “le crypto hanno un enorme potenziale”
Criptovalute

Bank of England: “le crypto hanno un enorme potenziale”

By Marco Cavicchioli - 11 Giu 2019

Chevron down

In un’intervista rilasciata a Crypto Briefing, il capo economista della Bank of England (BoE), Andy Haldane, ha riconosciuto alle crypto un “enorme potenziale”.

La BoE è la Banca Centrale della Gran Bretagna, emette le Sterline britanniche, esiste da più di 320 anni ed è la banca centrale sul cui modello sono state create quasi tutte le altre grandi banche centrali del mondo.

Andrew G Haldane è il Chief Economist della Bank of England, oltre ad essere anche membro del comitato di politica monetaria della Banca e presidente del Consiglio per la strategia industriale del governo britannico.

Haldane ha dichiarato:

“[La BoE] è molto favorevole alla tecnologia che aiuta a portare avanti ciò che i servizi finanziari possono offrire […] nell’area dei pagamenti, come le criptovalute“.

Haldane ha poi sottolineato che, sebbene i regolatori da un lato abbiano la necessità di limitare i rischi di un settore ancora così giovane, dall’altro però le aree con “enormi opportunità”,  come per l’appunto le crypto, dovrebbero essere supportate ovunque possibile.

Non si è soffermato su alcun singolo progetto, ma ha suggerito che i pagamenti potrebbero essere un buon punto di partenza per integrare le criptovalute all’interno del sistema economico tradizionale.

In particolare ha fatto riferimento alle rimesse transfrontaliere,

“dove il costo delle operazioni è attualmente largamente sostenuto dalle persone povere, e questo deve cambiare”.

Inoltre, Haldane ha anche aggiunto che la proliferazione dei casi d’uso assomiglia a “mille fiori che sbocciano”  e che la BoE per ora può solo monitorare come le aziende, o le altre banche centrali e le autorità di regolamentazione finanziaria, si occupano di queste nuove tecnologie.

Crypto Briefing ha commentato questa intervista dicendo:

“Parlando con Haldane, c’è la sensazione che la banca centrale sia entusiasta di ciò che le criptovalute possono offrire. Quell’entusiasmo, tuttavia, è attenuato dalla trepidazione che deriva dall’entrare in un mondo largamente sconosciuto”.

Haldane aveva iniziato ad interessarsi a queste nuove tecnologie già nel 2015 e nel 2018 aveva dichiarato che le criptovalute avrebbero potuto mettere in pericolo alcuni investitori. Tuttavia, ha poi dichiarato che questi pericoli per ora non si sono tradotti in una minaccia concreta per il sistema finanziario globale.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.